Il nuovo OneDrive ambisce a diventare il centro dei servizi Microsoft

Nuovo design, integrazione con Copilot e nuove funzioni di collaborazione
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Il nuovo OneDrive ambisce a diventare il centro dei servizi Microsoft

Microsoft ha presentato ieri quello che forse è il più grande aggiornamento di OneDrive, il servizio cloud dell'azienda con spiccate potenzialità di collaborazione (sapete come scaricare file da Google Drive?).

La piattaforma cambia infatti in modo radicale, non solo dal punto di vista della grafica, ora in linea con il Fluent Design di Windows 11, ma anche da quello delle funzionalità, e ora è diventata veramente il centro dell'esperienza Microsoft 365 e se vogliamo della gestione dei documenti in Windows (ecco le migliori alternative al servizio).

Quello che colpisce subito, aprendo la nuova app Web, è l'interfaccia più moderna e chiara, che segue le recenti novità di Microsoft 365 e di Gestione File, con in alto una sezione Per te che vi offre contenuti in base al vostro utilizzo (ovviamente grazie all'IA).

Qui troverete i contenuti su cui lavorate maggiormente, indipendentemente dalla piattaforma su cui si trovano, il che rende OneDrive fondamentalmente il centro della gestione file nei servizi Windows (immagine sotto).

Fonte: Microsoft

Inoltre su OneDrive ora potete scegliere il colore delle cartelle, che sarà valido anche in caso di condivisione, ma la novità più interessante, e che in qualche modo è indicativa dell'importanza che sta assumendo OneDrive, è la possibilità di accedere da Web ai preferiti di Windows 11.

Questo significa che se segnate come preferita una cartella o un file in Esplora file su Windows 11 ed è ovviamente condivisa in OneDrive, ora la vostra scelta si rispecchierà anche da Web, permettendovi di avere questi contenuti sempre a disposizione. 

Fonte: Microsoft

Anche la ricerca è migliorata grazie all'utilizzo dell'IA, e ora potete cercare per esempio amici e familiari nelle immagini caricate (al momento la funzione è in fase di test e verrà rilasciata come anteprima pubblica a inizio 2024).

Sempre l'anno prossimo (per l'estate) arriverà anche un nuovo pulsante "Aggiungi nuovo", che renderà molto più semplice la creazione di nuovi file su OneDrive.

Dopo averlo cliccato, vi verranno proposti una serie di suggerimenti con modelli di presentazioni e altri tipi di documenti, di cui potete visualizzare un'anteprima prima di selezionarli, passandoci sopra il cursore del mouse.

Ma per questo tipo di strumenti sappiamo quanto sia importante anche la collaborazione, e OneDrive ora fa sempre più paura a Google Drive grazie a una nuova sezione in cui potete consultare tutti i file condivisi su Teams, tramite email e altri metodi. Anche l'interfaccia utente di condivisione principale è stata migliorata e la gestione delle autorizzazioni ai file è stata semplificata.

Un'altra visuale invece vi consente di vedere l'elenco di persone con cui collaborate, e che file avete condiviso con loro, il che rende ancora più semplice la collaborazione. E se con alcuni colleghi avete un rapporto più stretto, potete appuntarli in alto in modo da averli sempre sott'occhio (immagine sotto). 

Fonte: Microsoft

E non poteva mancare Copilot, lo strumento IA che secondo Microsoft modificherà il modo in cui utilizzeremo il computer.

Annunciato a maggio, il servizio sarà disponibile a tutti gli utenti Microsoft 365 a dicembre e consentirà di ricevere aiuto su qualunque tipo di file che si sta utilizzando, come un riepilogo di un documento, ad esempio.

Il tutto senza aprire il documento e indipendentemente da dove ci si trovi, se in OneDrive, SharePoint o Teams (l'abbiamo già detto che OneDrive diventerà il centro dei servizi Windows?).

Microsoft si è anche concentrata molto sulla velocità, e ora afferma che il servizio viene lanciato due volte più rapidamente, l'ordinamento è istantaneo, lo scorrimento è migliorato e così il supporto offline. La casa di Redmond afferma che presto potrete avviare OneDrive nel browser anche senza connessione Internet, e sempre da lì si potranno vedere i file on-demand, ovvero quelli disponibili online ma che non occupano spazio di archiviazione, con la possibilità di contrassegnare quelli disponibili anche offline (una funzione precedentemente disponibile solo nell'app desktop di OneDrive).

Inoltre molti utenti avevano chiesto di poter aprire qualsiasi documento da OneDrive Web direttamente nella app desktop native, e Microsoft ha dichiarato che aggiungerà la funzione a dicembre, con la possibilità di aprire file CAD o PDF, e arriverà anche una nuova visualizzazione multimediale che include tutte le foto e le risorse video in un'unica posizione.

La nuova interfaccia di OneDrive è disponibile da oggi, con alcune novità in arrivo nel 2024, mentre la nuova esperienza nella sezione file di Outlook e Teams dovrebbe essere disponibile a partire da dicembre.

Fonte: Microsoft