L'ultimo aggiornamento di Windows 11 potrebbe trasformarsi in un incubo

Parliamo delle schermate blu della morte che diversi utenti stanno riscontrando dopo aver aggiornato Windows 11.
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca
L'ultimo aggiornamento di Windows 11 potrebbe trasformarsi in un incubo

Non arrivano delle piacevoli notizie per coloro che hanno un PC con Windows 11 e stanno per aggiornarlo con l'ultima versione di marzo. Diversi utenti segnalano grossi problemi di avvio dopo aver effettuato l'ultimo aggiornamento.

LEGGI ANCHE: Come effettuare il debloat di Windows 11

Microsoft ha rilasciato un nuovo aggiornamento per Windows 11 che corrisponde alla build di marzo, identificata nel canale stabile con la versione KB5035853 di Windows 11 23H2 e 22H2. Questo purtroppo causa dei pesanti problemi nell'avvio del sistema.

Nello specifico, diversi utenti hanno segnalato la schermata blu della morte, quella che forse conoscete meglio con il suo corrispettivo internazionale Blue Screen of Death (BsoD). Si tratta della schermata che Windows mostra quando c'è un problema che impedisce l'avvio del sistema. Si tratta di un segnale molto allarmante, perché ci si potrebbe trovare nella situazione in cui è impossibile l'avvio del PC.

Proprio questo sta capitando a diversi utenti che hanno installato l'ultimo aggiornamento di Windows 11.

Alcuni hanno osservato la schermata dopo un ciclo di riavvii in seguito all'installazione dell aggiornamento, altri l'hanno vista immediatamente dopo l'installazione, e altri ancora l'hanno riscontrata dopo un normale riavvio del dispositivo.

Oltre alla schermata blu della morte, alcuni utenti che hanno installato l'ultimo aggiornamento di Windows 11 hanno notato dei problemi di fluidità, con rallentamenti consistenti.

Insomma, sembra proprio che ci sia qualcosa di sbagliato nell'ultima versione di Windows 11. Microsoft d'altro canto non riporta problemi riconosciuti ufficialmente nella sua ultima build. Questo è sicuramente scoraggiante perché implica il fatto che l'azienda non stia ancora lavorando a un fix dei problemi appena segnalati dagli utenti.

Al momento, tutti coloro che hanno risolto l'hanno fatto eseguendo un ripristino di una versione precedente di Windows 11. Il consiglio è quindi percorrere questa strada se doveste avere problemi simili a quelli descritti o, meglio ancora, aspettare a eseguire l'aggiornamento.

Via: Techradar

Tips, tricks e news!
Tutto il meglio della tecnologia in video brevi!
Seguici