Android 15 metterà in castigo le app cattive

La quarantena è in arrivo, prima o poi...
Nicola Ligas
Nicola Ligas Tech Master
Android 15 metterà in castigo le app cattive

Con l'aggiornamento ad Android 15 Google potrebbe introdurre una nuova funzione di sicurezza, che interverrà nel caso in cui un'app malevola si fosse insinuata nel sistema operativo.

Sia chiaro che già adesso Google Play Protect può intervenire rimuovendo automaticamente eventuali minacce, ma in Android 15 potrebbero esserci anche opzioni meno drastiche, come la quarantena.

La quarantena di Android 15: come potrebbe essere

Mettere app in quarantena non è una soluzione originale in sé per sé. Diversi software antivirus fanno una cosa simile, e Google si è chiaramente ispirato.

Le app messe in quarantena su Android avranno varie restrizioni rispetto a quelle ordinarie. In base a quanto riportato da Mishaal Rahman potrebbero essere le seguenti (ma non è detto che non ci siano differenze nella versione finale).

  1. Niente notifiche
  2. Tutte le sue finestre saranno nascoste e le attività già avviate verranno interrotte
  3. Non potrà far suonare il dispositivo
  4. I suoi servizi non potranno essere interrogati da altre app (anche se le sue attività possono)
  5. Non può essere legata né ricevere comunicazioni broadcast da altre app
  6. Non può essere risolta (cioè, non apparirà nel dialogo di disambiguazione degli intenti)

Al di là dei tecnicismi, potreste pensare che un'app in quarantena sia un po' come una disattivata, ma in realtà ci sono delle differenze.

Le app disattivate ad esempio non appaiono le launcher, mentre quelle in quarantena sì. Allo stesso modo mettere un'app in quarantena è simile a sospenderla, eccetto che i singoli componenti delle app in quarantena possono comportarsi come disabilitati, quindi in pratica la quarantena è un po' una via di mezzo tra lo stato sospeso e disabilitato.

Questa nuova modalità di quarantena richiede inoltre un permesso specifico (QUARANTINE_APPS), del quale non ci sono molte tracce nel codice al momento, quindi non è scontato che sia una funzione che verrà lanciata con Android 15, ma potrebbe arrivare anche in una versione successiva.

Quando sarà lanciata, la funzionalità di quarantena delle app dovrebbe avere un'interfaccia simile a quella illustrata qui sopra, sebbene il testo potrà facilmente variare.

Considerando che Play Protect non può essere infallibile, ogni nuova misura di sicurezza è sempre ben accolta, sperando che non ci siano falsi positivi.

Al momento infatti non è ben chiaro come e perché dovrebbe scattare questa quarantena, ma come vedete sarà anche facile revocarla nel caso fossimo sicuri che non ci siano problemi.

Su WhatsApp le breaking news tech!
Solo il meglio della tecnologia
Seguici