L'app Google è infetta, sembra essere un malware: lo segnalano gli smartphone Huawei e Honor, ma è un errore

Lorenzo Delli
Lorenzo Delli Tech Master
L'app Google è infetta, sembra essere un malware: lo segnalano gli smartphone Huawei e Honor,  ma è un errore

I primi episodi risalgono a 3 giorni fa circa, quando anche qualcuno in famiglia ci aveva avvertito della cosa. Google - L'app è infetta, e ancora, Google sembra essere un malware e comporta un rischio elevato; si consiglia la disinstallazione immediata. Alcuni utenti anche qui in Italia si sono risvegliati con questo messaggio sul loro smartphone.

Difficile capire a primo acchito di cosa si trattasse. Poteva effettivamente trattarsi di un malware o altro codice malevolo che, tra le tante problematiche in grado di comportare allo smartphone, avesse anche quella di segnalare altre app come nocive. In realtà a ben vedere si tratta di un messaggio di sistema, e non c'è voluto molto a capire che era qualcosa di strettamente legato agli smartphone Huawei e Honor. Al che direte voi: ma gli smartphone Huawei non dovrebbero più averla l'app di Google! Dipende: quelli precedenti al ban, ancora funzionanti e posseduti da diverse migliaia di utenti in tutto il mondo, hanno il Play Store e i servizi Google, e di conseguenza anche l'app Google.

Proprio 3 giorni fa iniziavano a esserci segnalazioni a riguardo anche sui forum di Google, sia internazionale che italiano, dove vari utenti avevano ricevuto e stanno ricevendo messaggi simili sui loro smartphone. Anzi, a dirla tutta sono davvero tante le segnalazioni in italiano, e ci sono diversi utenti preoccupati per il messaggio. Ecco quello che ci si trova di fronte nel caso appunto sia abbia uno smartphone Huawei o Honor.

Il sistema operativo riconosce l'app Google come un TrojanSMS-PA, ma per quanto allarmistico suoni l'avviso e il riconoscimento così specifico di codice malevolo, potete dormire sonni tranquilli. Si tratta sicuramente di un "falso positivo", visto che stiamo parlando dell'app Google. Non solo è difficilissimo che del codice malevolo infetti l'app in questione, ma è anche impossibile che così tanti smartphone, guarda caso degli stessi marchi, siano coinvolti e infettati contemporaneamente. Cos'è successo quindi? A seguito dell'ultimo aggiornamento dell'app Google qualche linea di codice deve aver fatto innescare le protezioni integrate da OPTIMIZER, l'app integrata negli smartphone dei due marchi cinesi.

Viste le tante segnalazioni sui forum di Google è molto probabile che sia Google stessa a prendere provvedimenti in merito. Pare anche che smartphone di altri marchi, come alcuni ASUS e Vivo, stiano ricevendo gli stessi messaggi di errore. Se comunque avete amici e parenti che hanno ricevuto il messaggio in questione nei giorni passati potete rassicurarli: è frutto di un errore e nient'altro.

Mostra i commenti