Troppe app sulla taskbar di Windows 11? Microsoft ha la soluzione!

Troppe app sulla taskbar di Windows 11? Microsoft ha la soluzione!
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

In queste settimane abbiamo annunciato una serie di grandi novità attese sul fronte Windows 11 (qui i trucchi per fare uno screenshot): prima di tutto l'arrivo del primo aggiornamento delle funzionalità 22H2, poi una completa riprogettazione delle tempistiche di update, con l'introduzione dei "Momenti", aggiornamenti a cadenza trimestrale prima della prossima versione di Windows in arrivo nel 2024. 

Ma Microsoft continua ad affinare l'esperienza utente e sembra voler cambiare qualcosa soprattutto della barra delle applicazioni. Pochi giorni fa abbiamo infatti parlato delle modifiche che Microsoft vorrebbe introdurre, mentre nell'ultimo aggiornamento del canale Insider (la Preview Build 25163) è arrivata una interessante novità che sarà apprezzata da chi è solito tenere tante app aperte

Un nuovo overflow della barra delle applicazioni

Attualmente, se aprite più programmi di quelli che la barra delle applicazioni può contenere, in Windows 11 e Windows 10 viene creata un'area di overflow in cui viene mostrata solo l'ultima utilizzata. In questo modo può diventare difficile navigare tra molti programmi, soprattutto su schermi di portatili e se non si usa alt+tab o altre funzionalità per il multitasking.

Per semplificare la ricerca delle app aperte una volta esaurito lo spazio sulla barra delle applicazioni, Microsoft ha quindi introdotto un nuovo overflow, cioè un menu a tre punti che appare proprio in questa circostanza e nasconde ordinatamente tutte le app che non possono adattarsi alla barra contemporaneamente.

La nuova soluzione non solo è molto comoda e contiene tutte le funzionalità della barra delle applicazioni come i preferiti (in fondo è un'estensione), ma anche graficamente si integra alla perfezione con il linguaggio di design di Windows 11. Una volta aperto, il menu si richiuderà quando si clicca su un'area al di fuori o si passa a un'applicazione. 

Come abbiamo anticipato in apertura, questa non è l'unica modifica introdotta da Microsoft nella barra delle applicazioni, con il probabile arrivo di una nuova interfaccia soprattutto per quanto riguarda la barra di ricerca e i badge di notifica.

Ma non è finita qui. Nell'ultima build Insider, infatti, Microsoft sta anche testando dei miglioramenti alla funzione di "condivisione nelle vicinanze", uno strumento simile ad AirDrop:

  • supporto a UDP (User Datagram Protocol) per trovare i dispositivi nelle vicinanze, il che dovrebbe far trovare i PC più velocemente (su reti private
  • integrazione di OneDrive nell'interfaccia di condivisione per rendere semplice e veloce il caricamento e la condivisione di file sul cloud.

Infine è in arrivo anche un aggiornamento per il Microsoft Store inteso a migliorare la visualizzazione dei prezzi, sia per giochi, app o film, che per i singoli giochi, dove le versioni, standard, premium o deluxe, saranno più facilmente confrontabili.

Mostra i commenti