Le app di terze parti potranno fare foto migliori su Android

Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca
Le app di terze parti potranno fare foto migliori su Android

Negli ultimi anni abbiamo visto il segmento smartphone concentrarsi sempre di più sull'aspetto fotografico. Questo lo vediamo a partire dai Pixel di Google, passando per Xiaomi che realizza i suoi dispositivi con Leica.

E allora parliamo di un'interessante novità che potrebbe interessare trasversalmente coloro che aspirano a una buona esperienza fotografica con il loro smartphone Android, soprattutto per coloro che intendono usare app di terze parti per scattare le foto.

Per app di terze parti intendiamo le app che non vengono messe a disposizione dal produttore, come ad esempio la Google Camera sui Pixel, ma che possono essere scaricate e installate dal Play Store. Vi farà piacere sapere che tutte le app di terze parti per lo scatto di foto possono usare alcuni degli algoritmi della Google Camera.

Questo è possibile grazie ai Pixel Camera Services, dei servizi che Google ha lanciato lo scorso marzo per permettere alle app di terze parti che scattano foto di usare la famosa modalità Night Sight della Google Camera.

Nelle ultime ore Google ha rilasciato un nuovo aggiornamento per i Pixel Camera Services.

Con la versione 1.1 dei Pixel Camera Services arrivano delle interessanti novità:

  • Le app di terze parti potranno approfittare dell'autofocus, focus manuale e dello zoom in modalità Night Sight.
  • Arriva il supporto ufficiale ad Android 14.
  • Bugfix e miglioramenti generali.

Insomma, tutte le app di terze parti che fanno affidamento ai Pixel Camera Services ora sono potenzialmente più potenti. Chiaramente starà agli sviluppatori delle stesse app implementare quanto appena descritto.