Apple potrebbe differenziare le porte USB-C sui vari modelli di iPhone 15

Apple potrebbe differenziare le porte USB-C sui vari modelli di iPhone 15
Antonio Lepore
Antonio Lepore

Sui nuovi modelli di iPhone che arriveranno nel 2023 si sa giustamente ben poco. Tuttavia, qualche indiscrezione ha già incominciato a circolare, in particolare riguardo la porta USB-C. Sembrerebbe, infatti, che Apple abbia intenzione di montarne due tipi diversi: un tipo di porta sul modello standard ed un altro sulle varianti "Plus" e "Pro".

Nel dettaglio, secondo il sempre informato Ming-Chi Kuo, la società di Cupertino si sbarazzerà sicuramente del connettore Lightning passando finalmente all'USB-C. Il modello base di iPhone monterebbe una porta standard, mentre il Plus ed il Pro beneficeranno di un connettore che assicurerà una velocità di trasferimento nettamente superiore. A questo proposito, Kuo ha affermato che "i telefoni supporteranno almeno USB 3.2 o Thunderbolt 3". Se fosse davvero così, sarà una novità ben accolta dagli utenti Apple che non poche volte si sono lamentati della velocità di trasferimento riscontrata sugli smartphone.

Per quanto riguarda il connettore Lightning di Apple, il suo debutto risale al 2012, quando sostituì il connettore dock a 30 pin reso popolare dagli iPod.

Questo tipo di ingresso assicurava vari vantaggi, tra cui la compattezza. Anche per questo motivo, la società lo ha "conservato" per dieci anni, fino alla decisione di dirgli addio per accogliere l'USB-C. A riguardo, non si sa se la società avrebbe adottato la stessa decisione anche senza la direttiva dell'Unione Europa. L'UE, infatti, recentemente ha approvato lo standard unico per ricarica e trasferimento dati in modo tale da ridurre lo spreco di risorse e materiali. In pratica, dal 2024 la porta USB-C diventerà obbligatoria per tutta la gamma di dispositivi elettronici.

Mostra i commenti