Vision Pro si avvicina all'Italia: arriverà entro l'estate?

Secondo Kuo il visore arriverà su altri mercati di lingua inglese prima di giugno, ma Apple ha localizzato visionOS anche in Italia
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Vision Pro si avvicina all'Italia: arriverà entro l'estate?

Vision Pro in Italia? Dopo il successo iniziale, le vendite di Vision Pro sarebbero rallentate, e qualcuno ha anche pubblicato online immagini preoccupanti che testimonierebbero un elevato tasso di reso, ma l'analista Apple Ming-Chi Kuo è intervenuto sulla vicenda, affermando che la casa della mela potrebbe presto lanciarlo in altri mercati (se non volete aspettare che arrivi, date un'occhiata alla nostra lista dei migliori visori VR sul mercato). 

Ricordiamo che Vision Pro è stato lanciato il 2 febbraio negli Stati Uniti, e le immagini di utenti che lo utilizzavano per strada, o persino in auto, hanno fatto il giro del mondo. Nondimeno, sembra che le vendite siano calate e lo stesso Kuo rileva nel suo rapporto di ieri un calo significativo della domanda. 

Attenzione, però. L'analista stima che le previsioni delle spedizioni negli Stati Uniti sono tra 200.000 e 250.000 unità per quest'anno, meglio delle stime originali di Apple di spedire tra 150.000 e 200.000 unità.

Insomma, un mercato di nicchia, ma che ha superato leggermente le aspettative. 

Kuo dichiara che nel complesso il lancio del visore quindi è stato in linea con le attese, a parte i primi giorni successivi al lancio, durante i quali c'è stato un numero superiore al previsto di primi acquirenti. 

Anche la notizia dell'alto numero di resi, rimbalzata sul Web qualche giorno fa, secondo Kuo va ridimensionata. Sulla base del suo studio della linea relativa alla riparazione e alla rigenerazione del prodotto di Apple, l'analista infatti stima che il tasso di reso è "meno dell'1%", quindi in linea con le previsioni.

E questo ci porta al lancio su altri mercati. Kuo ha dedicato una parte della sua analisi proprio a questo aspetto, affermando che Apple si stia preparando per lanciare il visore in più paesi di lingua inglese, come Australia, Canada, Nuova Zelanda e Regno Unito.

Probabilmente il lancio avverrà prima del WWDC di giugno, ma la notizia interessante per noi è che la casa della mela ha anche localizzato visionOS in preparazione per lanciare l'auricolare in Paesi come l'Italia, oltre a Francia, Germania e Spagna. Maggiori dettagli non sono stati condivisi, ma a questo punto è possibile attendersi qualche novità anche da noi. 

Su WhatsApp le breaking news tech!
Solo il meglio della tecnologia
Seguici