Apple Vision Pro mostra i muscoli: ecco di cosa sarà capace

Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca
Apple Vision Pro mostra i muscoli: ecco di cosa sarà capace

Da poco Apple è entrata ufficialmente anche nel settore della realtà aumentata e virtuale. La casa di Cupertino ha infatti recentemente svelato ufficialmente i suoi progetti per Apple Vision Pro.

Apple Vision Pro è il visore che l'azienda ha in mente di lanciare a breve sul mercato. Durante la prima presentazione ufficiale abbiamo avuto un'anteprima di cosa sarà capace. Nelle ultime ore però sono trapelati nuovi dettagli in questo senso, i quali mettono in evidenza le potenzialità del dispositivo.

Questi dettagli sono trapelati dalla beta 4 di visionOS 1.0, il sistema operativo che Apple ha messo a punto proprio per il suo visore. Andiamo quindi a vedere insieme quali sono le nuove funzionalità appena emerse:

  • Possibilità di trasmettere il contenuto video di ciò che viene visto dal visore a monitor esterni o TV. Si presuppone che rtale condivisione avverrà in maniera wireless tramite AirPlay‌ o FaceTime‌.
  • Sarà presente un'opzione per ripristinare i dati EyeSight. EyeSight è la funzionalità che mostra gli occhi simulati di un utente sul display esterno di ‌Apple Vision Pro‌. Questa opzione si troverà ovviamente all'interno delle impostazioni di visionOS sul visore.
  • I dati relativi alla Persona, ovvero al profilo specifico dell'utente che usa Vision Pro, verranno condivisi con gli altri utenti nel momento in cui questi partecipano a una call tramite Vision Pro. Questo chiaramente aiuterà nella visualizzazione e contestualizzazione dell'utente che usa Vision Pro. Al termine della chiamata, tali dati verranno archiviati in forma crittografata nei dispositivi degli altri utenti per 30 giorni.
  • I dati relativi alla Persona potrebbero anche essere archiviati nei server Apple, ma sempre in forma crittografata. Il passaggio ai server Apple probabilmente è necessario proprio per la creazione del profilo in base ai dati acquisiti dai sensori del visore sul viso dell'utente.
  • Le chiamate non saranno disponibili in modalità Viaggio.
  • Avvisi automatici per i contenuti che presentano movimenti eccessivi e che potrebbero causare disagi se visualizzati con il visore.

Insomma, sembra che Apple stia lavorando parecchio per rendere Vision Pro ancora più appetibile rispetto a quanto non lo fosse già dopo la prima presentazione ufficiale, in vista del lancio ufficiale sul mercato.

A proposito di lancio sul mercato, Apple Vision Pro dovrebbe arrivare negli Stati Uniti a partire dai primi mesi del 2024. Torneremo ad aggiornarvi non appena ne sapremo di più sul suo lancio in Europa.

Mostra i commenti