Apple Watch Series 9 ufficiale: le novità sono quasi tutte sotto il cofano, ma occhio al Double Tap

Lorenzo Delli
Lorenzo Delli Tech Master
Apple Watch Series 9 ufficiale: le novità sono quasi tutte sotto il cofano, ma occhio al Double Tap

Oltre ai nuovi iPhone 15, durante l'evento Wonderlust di Apple sono stati svelati anche i nuovi Apple Watch Series 9, l'ultimissima iterazione dello smartwatch che più di tanti altri ha contribuito a rendere il mercato dei wearable smart così florido.

Non aspettatevi però grosse rivoluzioni. Apple Watch Series 9 non fa altro che migliorare alcuni aspetti della serie precedente, senza osare minimamente sul design anche per non influenzare la riconoscibilità del prodotto. Anzi, a dirla tutta è anche difficile distinguere la serie 9 dalla serie 8. C'è però una colorazione inedita: quella rosa! Le novità sono insomma quasi tutte sotto il cofano. Scopriamole insieme.

Articolo in stesura

Siri on device

Che Apple Watch sia soprattutto uno strumento per monitorare la salute non dovrebbe certo essere un segreto. E di anno in anno i miglioramenti introdotti da Apple lo hanno reso sempre più potente. Series 9 a tal proposito vanta un sensore di battito cardiaco ancora più rapido e preciso.

Non solo: adesso Siri vi permette di accedere ai dati sulla salute con comandi vocali ad-hoc, senza dover fare affidamento alla rete cellulare o Wi-Fi. Il tutto è elaborato direttamente sul dispositivo, garantendo tra l'altro massima privacy sui dati sensibili che è possibile memorizzare, come farmaci assunti, ciclo o peso.

Processore S9 e Double Tap

Dentro Apple Watch Series 9 batte un nuovo cuore: il processore S9 SIP realizzato da Apple, basato sul Bionic A15 presente sugli iPhone 13 e sugli iPhone 14 base. Il SoC S9 permette di avere animazioni più fluide e di garantire che il consumo di energia sia tale da permettere agli utenti di arrivare a fine giornata. L'autonomia quindi è la stessa di sempre, circa 18 ore. Ma il nuovo processore serve anche a molto altro. Ad esempio ha migliorato l'interpretazione dei comandi vocali, permettendo ad Apple Watch di capirli con più rapidità e precisione.

Non solo: il nuovo processore, in combinazione con accelerometro, giroscopio e sensore di battito cardiaco, ha permesso ad Apple di implementare il così detto Double Tap (non quello di Zombieland, NdR), tradotto in italiano semplicemente come doppio tap.

Con la mano del polso che ospita Apple Watch Series 9, potete fare tap due volte tra pollice e indice per attivare tante funzionalità dello smartwatch senza toccare lo schermo o senza l'ausilio di comandi vocali. Potete ad esempio rispondere al telefono, agganciare la chiamata, scattare foto, far partire la riproduzione dei contenuti su Apple TV e tantissimo altro. In sostanza il Double Tap assume il ruolo del pulsante principale di Apple Watch, e di conseguenza potete tappare due volte con pollice e indice su qualsiasi sezione software dell'Apple Watch per fare le veci del pulsante in questione.

Il nuovo display

Apple non ha speso troppe parole sulla tecnologia del nuovo display di Apple Watch Series 9. Gli unici dati che ha reso noti sono la luminosità massima e quella minima, entrambi valori piuttosto sorprendenti. Series 9 raggiunge la bellezza di 2.000 nit di luminosità di picco all'esterno, e in caso di totale oscurità può arrivare a 1 solo nit di luminosità, in modo da risultare visibile senza dare il minimo fastidio agli occhi.

Il nuovo chip U2 UWB

Tra le novità hardware dei nuovi Apple Watch c'è anche il chip U2, una versione migliorata del chip ultra-wideband (UWB) presente nei dispositivi di Cupertino già dal 2019. Ovviamente U2 migliora la precisione del tracciamento dell'orologio, aiutando nel corretto posizionamento del dispositivo e riuscendo a localizzare l'iPhone ancora più rapidamente e con appunto più precisione del chip precedente.

Software

A spingere il tutto c'è watchOS 10, che avevamo già provato ampiamente grazie alla beta disponibile già da qualche tempo. Ne abbiamo parlato in dettaglio nell'articolo che trovate proposto qui di seguito. Ecco anche un elenco delle novità di maggior rilievo:

  • App riprogettate, per visualizzare in modo innovativo le informazioni, e la nuova Raccolta smart, che mostra i widget più rilevanti al momento giusto.
  • Deliziosi nuovi quadranti: Snoopy, Palette e Solare analogico. Un nuovo quadrante Nike, Nike Globe, illumina le linee sul globo ad ogni secondo che passa.
  • Connettività Bluetooth per misuratori di potenza, sensori di velocità e sensori di cadenza arriva per chi ama il ciclismo rendendo possibili nuove metriche e Viste allenamento, nonché allenamenti in bici.
  • Un allenamento in bici può essere visualizzato in automatico come attività in tempo reale su iPhone e venire ingrandito a schermo intero quando selezionato.
  • Chi ama il trekking ora potrà contare sui nuovi waypoint nell'app Bussola e sulle funzioni di Mappe per le attività outdoor.
  • La registrazione dello stato d'animo nell'app Mindfulness offre nuovi strumenti a sostegno della salute mentale.
  • Il sensore di luce ambientale, che può misurare il tempo trascorso alla luce del giorno, riduce il rischio di sviluppare la miopia e apporta ulteriori benefici per la salute psicofisica a tutte le età.

Carbon Neutral

Scegliendo determinate combinazioni di casse e cinturini di Apple Watch Series 9 permetteranno di acquistare i primissimi prodotti Carbon Neutral di casa Apple.

È tutto parte dell'obiettivo 2030 prefissato da Apple, ovvero quello far sì che tutto ciò che graviti nell'universo del marchio (prodotti, negozi, laboratori, uffici) sia appunto Carbon Neutral.

Uscita e prezzi

Le varianti di Apple Watch Series 9 saranno disponibili negli Apple Store e sullo store online del marchio a partire dal 22 settembre prossimo. Il prezzo per il mercato italiano parte da 459€. Alto sì, ma in realtà più basso di quello del modello dell'anno scorso al lancio.

Segui l'argomento

Tutti gli articoli sull'argomento