Arlo dà, Arlo toglie: fine supporto per i modelli più vecchi

Antonio Lepore
Antonio Lepore
Arlo dà, Arlo toglie: fine supporto per i modelli più vecchi

Notizie negative in arrivo per i possessori di alcune vecchie videocamere di sorveglianza Arlo. Il produttore californiano, infatti, ha inviato un'email agli utenti specificando che non verranno più rilasciati aggiornamenti per i modelli meno recenti: il discorso riguarda sia update di sicurezza che quelli contenenti nuove funzionalità. Inoltre, tra aprile 2023 e gennaio 2024, l'azienda si riserverà il diritto di eliminare tutte le funzionalità cloud, tra cui notifiche via email e cloud storage.

Nel dettaglio, il supporto terminerà il 1 aprile 2023 per le videocamere Arlo Gen 3 e Pro. Dal 1 gennaio 2024, invece, terminerà il supporto per le videocamere Arlo Bay, Pro2, Q e Q+, così come per le luci di sicurezza Arlo Lights e il campanello Audio Doorbell. Sempre nell'email, però, si può leggere che la nuova politica prevede ancora la trasmissione in streaming video, la ricezione di notifiche di movimento e l'archiviazione di filmati localmente con una "Arlo base station".

Appare comprensibile la scelta dell'azienda di non voler supportare i suoi prodotti per sempre, tuttavia in questo caso non si tratta di smartphone bensì di videocamere di sorveglianza, ovvero prodotti che non vengono sostituiti così spesso. Insomma, si tratta di una decisione che potrebbe innescare un po' di malumore tra i possessori dei modelli interessati. Tra l'altro, non è il caso di sottovalutare il fatto che gli utenti perderanno anche l'accesso al servizio di archiviazione cloud di 7 giorni e alle notifiche e-mail, servizi che le persone hanno pagato visto che erano inclusi nel pacchetto del prodotto.

Mostra i commenti