I Pixel Buds Pro tracceranno il movimento della testa per un migliore audio spaziale

Nicola Ligas
Nicola Ligas Tech Master
I Pixel Buds Pro tracceranno il movimento della testa per un migliore audio spaziale

L'audio spaziale è arrivato su Pixel 6 e Pixel 7 lo scorso dicembre, ma Google non ha smesso di lavorare sopra questa funzione "mutuata" da Apple. I Pixel Buds Pro, gli auricolari true wireless top di gamma dell'azienda di Mountain View, si preparano infatti a ricevere una pagina di impostazioni dedicata, tra cui la possibiltà di tracciare il movimento della testa del loro utilizzatore in modo da migliorare l'esperienza di ascolto.

Utilizzando un recente aggiornamento dell'app dei Pixel Buds Pro, i colleghi di 9to5Google sono riusciti a forzare una nuova serie di impostazioni per l'audio spaziale, non ancora disponibili al pubblico, che dovrebbero essere disponibili sotto la voce "dettagli dispositivo" dei Pixel Buds Pro.

Da lì sarà possibile abilitare o disabilitare al volo l'audio spaziale in generale, ed inoltre sarà possibile attivare o meno la funzione di "head tracking". Questa serve a far sì che l'audio cambi in base al movimento della testa, in modo da restituire un più preciso senso della direzione da cui provengono i suoni, come del resto avviene nella realtà.

Per provare subito la differenza Google metterà a disposizione anche un breve demo, pieno di suoni della natura e di musica orchestrale, in modo che l'utente possa provare subito la differenza abilitando o disabilitando le due opzioni, per capire se facciano o meno al caso suo.

Ribadiamo che si tratta di opzioni non ancora rilasciate, ma che sembrano pronte al debutto, cosa che ci aspettiamo quindi avvenga a breve, magari già con il feature drop di marzo, o forse anche prima. A seguire un paio di screenshot delle nuove impostazioni come appariranno in lingua inglese.

Tutte le recensioni su YouTube
Le nostre recensioni esclusive e le nostre classifiche
Seguici