La fibra in Italia procede spedita: FTTH nella maggior parte delle Aree Bianche

Open Fiber ha condiviso oggi un interessante report che mostra l'avanzamento dei lavori per la diffusione della fibra FTTH nelle Aree Bianche del paese (date un'occhiata qui per vedere se il vostro comune è già coperto).

Le Aree Bianche sono zone a bassa densità abitativa, o comunque tutte le aree del paese dove gli operatori privati non hanno ritenuto utile investire per portare l'FTTH: il Piano Banda Ultralarga di Infratel (società del Ministero dello Sviluppo Economico) prevede la massiccia espansione della fibra ottica in Italia, con i lavori della costruzione della rete affidati in concessione a Open Fiber.

Fortunatamente, Open Fiber comunica oggi che i lavori procedono spediti: la concessione prevede la costruzione di circa 90.000 km di rete (più di due volte la circonferenza terrestre) e il rilascio di oltre 100 mila autorizzazioni in 6.232 comuni italiani, per raggiungere con FTTH un totale di circa 6,4 milioni di Unità Immobiliari (appartamenti, uffici, aziende, sedi della Pubblica Amministrazione).

Coerentemente con le tempistiche fornite al Ministero dello Sviluppo Economico, ad oggi Open Fiber ha già realizzato 68.470 km di rete, ovvero il 76% del totale previsto dal piano. In particolare, come si può vedere dal grafico qui sotto, 37.400 km sono stati realizzati nel corso del 2021, circa 20.000 km nel 2022 e altri 11.250 km nei primi sette mesi del 2023 appena trascorsi.

In termini di comuni, si parla di 4.600 comuni già raggiunti da FTTH, con Certificati di Ultimazione Impianto di rete (CUIR). Questi rappresentano il 74% del totale dei 6.232 comuni previsti dalla Concessione Infratel. Le Unità Immobiliari già raggiunte da fibra sono 4,31 milioni, di cui 3,67 milioni vendibili (ossia già inseriti da Open Fiber nel database collegato agli operatori partner, che possono quindi effettivamente attivare la connessione ai clienti finali).

A tal proposito, ricordiamo che è possibile controllare la copertura dal sito di Open Fiber, ma che potrebbero volerci alcune settimane (o mesi) dal momento della costruzione della rete a quando effettivamente è possibile attivare un'offerta con un operatore partner.

Per saperne di più sull'avanzamento dei lavori, vi lasciamo con una tabella riassuntiva e col video realizzato da Open Fiber. 

Mostra i commenti