Beeper Mini porta iMessage su Android, finalmente la soluzione perfetta?

Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca
Beeper Mini porta iMessage su Android, finalmente la soluzione perfetta?

Il campo della messaggistica istantanea attualmente vede diversi protagonisti, con le piattaforme gestite da aziende di terze parti, come WhatsApp e Telegram, che vanno per la maggiore e quelle gestite da Google e Apple che rappresentano un punto di riferimento per tanti.

Recentemente abbiamo visto Google stuzzicare a più riprese Apple in merito alla mancata adozione del protocollo RCS, cosa che obbliga tutti coloro che intendono comunicare tra Android e iOS a usare i vecchi SMS, considerati per ovvie ragioni non più sicuri. Ma in tutto ciò abbiamo anche assistito al lancio di alcuni servizi che hanno l'obiettivo di rendere compatibili piattaforme che nativamente non lo sono, come iMessage e Android.

In questo contesto recentemente abbiamo visto il lancio, e la successiva debacle, di Nothing Chats. Si trattava di un'app lanciata da Nothing che, appoggiandosi sul servizio di Sunbird, prometteva di portare iMessage su Android. Questo effettivamente avveniva, ma implicava enormi rischi per la privacy e la sicurezza degli utenti.

Per questo è stata ritirata.

Ma lo scorso anno abbiamo anche assistito al lancio di Beeper. Si tratta di un servizio ideato e sviluppato da Migicovsky, la mente che ha partorito il glorioso marchio Pebble, e che permette di avere in un'unica app tutte le principali piattaforme di messaggistica. Parliamo quindi di WhatsApp, Telegram, Instagram, Messenger, Messaggi di Google, e anche iMessage. Con Beeper è dunque possibile usare iMessage su Android e addirittura su Windows.

Beeper integra la crittografia end-to-end e sembra avere tutte le carte in regola per diventare una piattaforma globale per la messaggistica. La utilizziamo da ormai diversi mesi e non abbiamo riscontrato alcuna criticità. Sempre da Beeper è arrivata un'ulteriore novità: parliamo di Beeper Mini.

Beeper Mini è un'app per dispositivi Android che permette di usare iMessage. L'interfaccia grafica è molto curata, anche più dell'app Beeper, e sembra una fusione tra quella di iMessage su iOS e Messaggi di Google su Android.

Beeper Mini permette a tutti gli effetti di portare le famose bolle blu su Android.

La cosa molto interessante è che Beeper Mini non prevede l'accesso al proprio ID Apple per funzionare. I creatori hanno riferito di essere riusciti a "retroingegnerizzare" l'app, ovvero modificare l'app standard di iMessage per usare i suoi stessi protocolli ma funzionare anche su Android. Questo è un enorme passo in avanti per la sicurezza e la privacy.

Beeper Mini permette quindi di fare tutto quello che fareste su iMessage per iOS con un dispositivo Android. Usarla senza accesso al proprio ID Apple implica non poter sincronizzare i contenuti con altri dispositivi, ma è possibile anche usarla accedendo al proprio ID Apple.

Dal punto di vista della privacy, è lodevole anche il fatto che i suoi creatori hanno reso disponibile il progetto su GitHub. Si tratta di un enorme passo verso la trasparenza, esponendosi anche a potenziali plagi visto che il codice è in chiaro.

Ma questo rende possibile ispezionarlo da parte di tutti, ed eventualmente evidenziare criticità per la sicurezza.

Per usare l'app Beeper Mini vi basta scaricarla dal Play Store (qui sotto trovate il pulsante diretto). L'app è disponibile gratuitamente per 7 giorni e poi prevede un abbonamento di 2 dollari al mese.

Scarica da Play Store

Tutte le recensioni su YouTube
Le nostre recensioni esclusive e le nostre classifiche
Seguici