Tutti parlano del bonus computer 2024, ma cosa si sa veramente?

Tante guide alla richiesta del "bonus computer 2024" sono rimbalzate sul web negli ultimi giorni, ma spesso a sproposito, perché di concreto c'è ben poco. Ecco cosa si sa davvero finora.
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Tutti parlano del bonus computer 2024, ma cosa si sa veramente?

In questi giorni avrete sicuramente letto la notizia su qualche sito d'informazione o giornale: il Ministero delle Imprese e del Made in Italy (Mimit) avrebbe approvato il Bonus computer 2024 (forse è il momento di dare un'occhiata alla nostra selezione dei migliori portatili in commercio, anche gaming). 

Ma a chi è destinato e come si richiede? E soprattutto è già disponibile? Andiamo a scoprire cosa si sa di un bonus con molti aspetti da chiarire. 

Cos'è e a chi è destinato il Bonus computer 2024

Il Bonus computer 2024, annunciato insieme al Bonus Internet 2024, è un'iniziativa pensata per ridurre il cosiddetto "digital divide" e prevede un contributo di 300 euro per le famiglie con Isee non superiore a 20mila euro in cui vivano studenti iscritti alle scuole superiori o a qualsiasi tipo di facoltà universitaria.

Il bonus è indirizzato allo studio e infatti può essere sfruttato per comprare solo computer, ma non per smartphone e tablet.

Per quanto riguarda la tipologia di computer, si possono acquistare portatili così come PC fissi, nuovi o ricondizionati, e non ci sono limiti per quanto riguarda la scheda tecnica, la marca (si possono acquistare anche Mac) o altre caratteristiche.

C'è un limite importante, però: può essere usato solo una volta, quindi chi ne ha già usufruito in passato non può richiederlo.

Il bonus non vale inoltre per accessori e periferiche, per esempio stampanti, né per pagare la connessione Internet (per questo ci sarà il Bonus Internet 2024). 

Come si dovrebbe in teoria richiedere il Bonus computer 2024

Stando agli organi di stampa (dopo spieghiamo il perché di questa precisazione), il Bonus computer si dovrebbe richiedere tramite App IO, l'hub per l'identità digitale e i rapporti con le pubbliche amministrazioni gestito da PagoPA.

Dopo essersi autenticati, bisognerebbe in teoria toccare la scheda Portafoglio e toccare la scheda Bonus e sconti. Qui bisogna toccare il pulsante "+" in alto a destra e poi toccare in basso Sconti, bonus e altre iniziative. Dopodiché dovrebbe apparire il Bonus computer 2024, e si dovrebbe poter compilare i moduli per la richiesta.

In alternativa, sempre da App IO, alcune testate giornalistiche riportano che il Bonus computer dovrebbe apparire nella scheda Servizi in basso a destra, poi si potrà compilare la richiesta inserendo Isee, Iban e copie dei documenti di identità.

A questo punto dovreste ricevere un voucher da spendere nei punti vendita aderenti all'iniziativa. Come vedete, ci sono una serie di incertezze: cerchiamo di capire cosa si sa esattamente.

Ma cosa si sa del Bonus computer 2024?

Partiamo da un punto fisso: il Bonus computer 2024 non è ancora attivo. Nell'App IO non ce n''è traccia. Non solo, ma neanche sul sito del Mimit, in quello del Governo o in Gazzetta Ufficiale se ne fa menzione. 

Quindi, non c'è un decreto che ne conferma l'attuazione, e non si parla neanche del fatto che si possa richiedere tramite App IO (anche se comunque non c'è neanche un sito a cui appoggiarsi per la richiesta).

A questo proposito, il sito La Nuova Sardegna ha contattato gli sviluppatori dell'App IO chiedendo come richiedere il Bonus computer 2024. La risposta è stata sconcertante:

A differenza di quanto riportato da alcune testate giornalistiche non è possibile richiedere il bonus tramite l'app IO

Anche il team di PagoPA non ne sa nulla.

Cosa ne possiamo dedurre? In mancanza di ulteriori informazioni, non possiamo fare altro che aspettare. Come riportato da diverse testate giornalistiche, il Bonus computer 2024 è stato approvato, anche se comunicazioni ufficiali non ce ne sono state. Il sito QdS ha riportato la notizia il 2 marzo (forse per primo, ma comunque è citato come fonte da varie testate giornalistiche che parlano dell'argomento) e confermato l'annuncio a una domanda diretta. Ma non sono state condivise le fonti.

Il che è curioso, visto che si tratta di una manovra del Governo che dovrebbe garantire una certa visibilità e approvazione da parte dei cittadini. Quello che possiamo pensare è che probabilmente non sono ancora stati stabiliti i termini e le modalità per la richiesta. Si può supporre che PagoPA non sia stata avvertita, o che fino alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale non possano essere diffuse altre notizie. 

Aggiorneremo l'articolo non appena dovessero essere pubblicate informazioni ufficiali da parte del Governo.

Su WhatsApp le breaking news tech!
Solo il meglio della tecnologia
Seguici