La Rai ha svelato l'elenco dei canali che passeranno al DVB-T2: ecco quali

Vediamo anche come verificare se il vostro televisore è compatibile con il nuovo standard
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
La Rai ha svelato l'elenco dei canali che passeranno al DVB-T2: ecco quali

Dopo anni di rinvii, lo switch off per passare al digitale terrestre di nuova generazione si sta avviando verso la sua fase conclusiva, e la Rai ha appena annunciato i canali che dal 28 agosto 2024 passeranno in esclusiva al DVB-T2. Ma cosa significa, cosa cambierà per gli utenti, e cosa dovranno fare?

Andiamo a scoprirlo, ricordandovi anche la nostra guida su come sintonizzare i canali TV.

Cosa succede il 28 agosto

Come anticipato anche in altre occasioni, dopo aver effettuato i test il 27 e 28 maggio, dal 28 agosto la Rai avvierà l'accensione del primo MUX in DVB-T2 (il MUX B). 

MUX sta per multiplex, ed è la tecnologia utilizzata per trasmettere i segnali del digitale terrestre e che permette di "infilare" le trasmissioni dei vari canali, una sorta di contenitore all'interno del quale vengono trasmessi un certo numero di canali. 

La Rai ha appena annunciato che dal 28 agosto verranno trasmessi sul MUX B (che attualmente è in DVB-T) solo tre canali: Rai Storia, Rai Radio 2 e Rai Scuola.

Questo significa che saranno visibili solo se il televisore supporterà lo standard DVB-T2.

Non solo, ma ci saranno altre conseguenze. Almeno Rai Storia e Rai Radio 2 saranno codificati in HEVC, mentre Rai Scuola dovrebbe restare in MPEG AVC. Questo significa che per vedere i primi due canali sarà non solo necessario avere un televisore DVB-T2, ma anche compatibile con HEVC. 

Stando a quanto riportato, ci saranno altri cambiamenti. Rai 4 e Rai 5 non saranno più sul MUX B, che ospiterà in simulcast anche i canali Rai 1 HD, Rai 2 HD e Rai 3 HD (la versione nazionale, per vedere quello regionale bisogna andare sull'altro canale Rai 3 o sintonizzarsi sul canale regionale da 801 a 823).

Il passaggio al nuovo standard DVB-T2 dal 28 agosto 2024 non prevede cambiamenti per Rai 1, Rai 2, Rai 3 e RaiNews 24 e la maggior parte dell'offerta Rai. Tutti questi canali continueranno a venire trasmessi su altre frequenze con il sistema DVB-T e non ci saranno problemi.

Rai News 24 continuerà quindi a essere trasmesso in DVB-T, ma solo in SD, mentre chi vorrà vederlo in HD avrà bisogno di TV o decoder DVB-T2.

I canali Rai Sport HD, Rai Movie HD e Rai 5 HD saranno trasmessi in modalità Jump HBBTV, che consente di trasmettere il flusso audio-video tramite frequenze radio, ma se la TV è connessa a Internet può agganciare il flusso trasmesso in streaming.

Cosa devono fare gli utenti

Per vedere i canali sul digitale terrestre di nuova generazione è necessario essere dotati di un televisore DVB-T2 o di un decoder DVB-T2.

La Rai spiega che si può verificare la compatibilità del modello con il nuovo standard sul canale 558 del telecomando dove troverete il canale Rai Sport HD Test HEVC.

Se tale canale è visibile, significa che il televisore è già pronto per ricevere tutti i futuri nuovi segnali DVB-T2, una volta che saranno attivati su larga scala.

Il canale infatti, pur essendo in DVB-T, trasmette un segnale in HEVC, quindi garantirà la compatibilità con il nuovo standard.

Questo canale verrà trasmesso fino al 28 agosto 2024, poi dal 28 agosto sul canale 558 verrà trasmesso, come abbiamo detto, Rai Sport HD in modalità Jump HbbTV.

A partire dal 28 agosto 2024, per continuare a guardare Rai Storia, Rai Radio 2 Visual, Rai Scuola, Rai 4 e Rai 5 sarà necessario risintonizzare il televisore, anche se compatibile. Come abbiamo anticipato nel capitolo precedente, dopo la sintonizzazione se dotati di un TV compatibile potrete vedere RaiNews 24 in HD. 

Ovviamente questo riguarda solo la visione dei canali Rai su digitale terrestre, e non su RaiPlay. o via satellite. 

Leggi altro

Come abbiamo visto, è ancora presto per correre a comprare un nuovo TV, anche perché i cambiamenti riguardano una porzione limitata dell'offerta Rai. In ogni caso, vi rimandiamo a una serie di nostri articoli che potrebbero interessarvi se volete comunque trovare un nuovo apparecchio.

Tutte le recensioni su YouTube
Le nostre recensioni esclusive e le nostre classifiche
Seguici