Il carrello di Amazon è il più smart che abbiate mai visto

Il carrello di Amazon è il più smart che abbiate mai visto
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Dei negozi di Amazon (qui tutte le novità sul Prime Day) si parla ormai da anni, soprattutto dopo l'acquisto da parte del gigante del web della catena di alimentare Whole Foods, che è anche stata negli ultimi tempi un'ottima base su cui sperimentare le proprie soluzioni tecnologiche

Ora la società fondata da Jeff Bezos ha annunciato che ha avviato, nel negozio Whole Foods di Westford, nel Massachusetts (Stati Uniti) una sperimentazione per una nuova generazione di carrelli smart (i primi erano stati lanciati nel 2020), chiamati smart Dash Cart, che consente agli utenti di scansionare e pagare i propri acquisti mentre fanno la spesa e così evitare di aspettare in coda alla cassa.

Canale Telegram Offerte

Amazon smart Dash Cart: le soluzioni intelligenti

Ma quali sono le caratteristiche di questo carrello intelligente? La prima cosa che salta all'occhio guardando il Dash Cart (sì abbiamo già sentito il termine Dash: i pulsanti per fare acquisti poi abbandonati) è il touchscreen nel manubrio che mostra agli acquirenti una ricevuta in tempo reale e suggerisce prodotti e offerte nelle vicinanze.

C'è anche una bilancia per pesare gli oggetti sfusi e ovviamente a bordo abbiamo un array di sensori, con fotocamere e scanner di codici a barre alimentati dall'intelligenza artificiale per identificare qualsiasi cosa si metta o aggiunga e così creare la ricevuta in tempo reale.

Rispetto alla generazione precedente, i nuovi carrelli intelligenti pesano meno ma hanno maggiore capacità di trasporto (da due sacchetti della spesa a quattro) e sono più bravi a orientarsi nei negozi, il che ovviamente consentirà al touchscreen di visualizzare meglio i prodotti e le offerte nelle vicinanze. Miglioramenti anche dal punto di vista dell'autonomia, il che li dovrebbe rendere disponibili tutto il giorno e in grado di essere portati fuori del negozio fino alle auto degli acquirenti, e della resistenza (Amazon dice che sono stati effettuati test molto duri). 

Per quanto riguarda la velocità di riconoscimento dei prodotti, già la versione del 2020 era molto efficiente (video sotto), quindi possiamo solo immaginare come sia diventato ora. Con l'ingresso di questi nuovi carrelli (per ora in via sperimentale) e la tecnologia Just Walk, Amazon si avvia lentamente verso l'automazione dell'acquisto nei negozi fisici, ma passerà del tempo prima che possiamo vederli anche dalle nostre parti.

Mostra i commenti