ChromeOS potrebbe permettere il controllo di mouse e tastiera con i movimenti del viso

Antonio Lepore
Antonio Lepore
ChromeOS potrebbe permettere il controllo di mouse e tastiera con i movimenti del viso

Google ha introdotto diverse funzionalità in ChromeOS 117, come ad esempio il design Material You e la ricerca adattiva. Nei futuri update, invece, Google si concentrerà su altri aspetti di ChromeOS, in particolare sulle impostazioni di accessibilità. Ad esempio, il colosso di Mountain View introdurrà la possibilità di controllare il mouse e la tastiera attraverso i movimenti del viso.

Si tratta di una funzione che consentirà agli utenti con disabilità di utilizzare il computer: la funzione si chiamerà Face Tracking e potrà essere abilitata nelle impostazioni dedicate. Nell'attesa di questo aggiornamento, le persone che utilizzano un Chromebook hanno già accesso a diverse impostazioni di accessibilità che semplificano l'utilizzo di Chrome OS, tra cui sottotitoli in tempo reale, modalità a contrasto elevato, modalità di lettura, lettore di schermo e molto altro. La funzionalità di tracciamento del volto, dunque, sarà una novità piuttosto gradita visto che renderà ancora più semplice l'utilizzo di un Chromebook.

Inoltre, secondo Chrome Unboxed, questa funzionalità è disponibile nelle Impostazioni di ChromeOS v.120, ma al momento non fa nulla: quindi ancora non sappiamo come funzionerà nella quotidianità. Tra l'altro, non si sa nemmeno se l'inedita funzionalità di monitoraggio sarà un'esclusiva per specifici Chromebook. Per quanto riguarda le tempistiche di rilascio, infine, ancora nessuna conferma ufficiale.