Google sta testando dei nuovi filtri per la ricerca: ecco come funzionano

La ricerca Google vi sembra troppo dispersiva? Sono in arrivo i filtri personalizzati!
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Google sta testando dei nuovi filtri per la ricerca: ecco come funzionano

Ne abbiamo parlato pochi giorni fa: la ricerca Google è peggiorata drasticamente negli ultimi anni, almeno per quanto riguarda l'usabilità per gli utenti.

Nondimeno, la GrandeG sta introducendo piccoli ritocchi per cercare di migliorare l'esperienza, e l'ultimo, attualmente in fase di test, dovrebbe consentirvi di ottenere più facilmente i risultati che desiderate (sapete come fare una ricerca per immagini?). 

Sulla ricerca Google appaiono i filtri personalizzati

Chiariamolo subito: il problema principale, ovvero la quantità di contenuti sponsorizzati che un utente si deve sorbire prima di arrivare a un risultato organico, non viene messo in discussione.

Google però sta cercando di aiutare gli utenti a restringere il campo delle loro ricerche. Alcune persone hanno infatti riportato di aver visto, dopo aver fatto una ricerca su Google, una funzione chiamata Filtri in alto a destra. Toccandola, si aprirà la possibilità di creare filtri personalizzati. 

Da dispositivo mobile appare sotto forma di finestra che appare dal basso, mentre da computer si rivela come finestra pop-up.

L'utente è invitato a creare un filtro o provare un modello di filtro che vi aiutino a perfezionare i risultati di una ricerca. 

Filtri personalizzati ricerca Google. Fonte: 9to5Google

Si possono aggiungere parole chiave o siti web specifici per aiutarti a trovare meglio ciò che state cercando. Volendo si può anche impostare un filtro per cercare tipi di file specifici (al di fuori delle pagine web) tra cui PDF, documenti, fogli di calcolo, presentazioni ed ebook, nonché filtrare per tipo di dominio per cercare fonti da siti web .org, .gov e/o .edu.

Infine si può anche impostare un filtro per restringere la data, tra ultima ora, giorno, settimana, mese e anno. 

Una volta che si sono impostati i termini nel filtro, si può salvarlo dandogli un nome e usarlo su qualsiasi risultato di ricerca futuro: sarà infatti salvato per il vostro account e potrete recuperarlo toccando in alto a destra il pulsante Filtro. 

Richiamare i filtri personalizzati. Fonte: 9to5Google

Esempi di utilizzo dei filtri

Se invece si opta per un modello creato da Google, si può avere un'idea di quello che possono fare i filtri personalizzati nella Ricerca. I modelli disponibili sono:

  • Discussioni: Mostra solo i risultati di Quora e Reddit
  • Solo PDF: Mostra solo i risultati dei file PDF
  • Ultimi 7 giorni: Mostra solo i risultati della scorsa settimana
  • Adatto alle famiglie: Mostra solo i risultati di un elenco di siti web approvati (vedi galleria sotto)
  • Programmazione: Mostra solo i risultati di siti web di programmazione come Github e Stackoverflow

Filtri personalizzati su computer. Fonte: 9to5Google

È attualmente in fase di test

In realtà la ricerca Google ha già altri strumenti per personalizzare la ricerca, come la ricerca avanzata, i filtri di ricerca generali e i vari operatori come "sito:[dominio]" e molti altri.

Questa nuova funzione è però più semplice da usare e da ripetere tra le ricerche.

Google non l'ha ancora annunciata ufficialmente, e ripetiamo che non è disponibile per tutti gli utenti (noi personalmente non l'abbiamo ancora vista). Si sospetta che sia attualmente in fase di test per una platea ristretta prima di un possibile rilascio più ampio.

Fonte: 9to5Google

Gruppo Facebook

Community SmartWorld +15k
Confrontati con altri appassionati di tecnologia nel gruppo segreto
Entra