Google continua a sperimentare con i nuovi filtri per argomento

Gli Argomenti arrivano su desktop, mentre su dispositivi mobili scompaiono le icone. Ma da noi ancora niente
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Google continua a sperimentare con i nuovi filtri per argomento

Siamo abituati all'interfaccia della pagina di ricerca Google (ecco come funziona), con i risultati della nostra query in basso e una riga di filtri in alto che ci consentono di mostrare i risultati a seconda dei vari servizi offerti dalla GrandeG, come Immagini, Video, Shopping, Notizie, Mappe, Libri e altro.

Cliccando su queste voci, possiamo affinare ulteriormente la ricerca, e accedere velocemente a quello che ci interessa maggiormente (a proposito, ecco come si segnala un sito ai motori di ricerca per aumentare il traffico). 

Risultato di una query per smartworld, con in alto i filtri suggeriti da Google

Ma nel mondo sempre più esigente di oggi, questo non basta più, e Google a dicembre dell'anno scorso ha introdotto (solo negli Stati Uniti e sull'app per dispositivi mobili) gli Argomenti (Topics), dei filtri aggiuntivi più specifici per ogni ricerca che mostreranno gli argomenti correlati alla stessa, in modo da aiutare gli utenti a visualizzare in dettaglio o scoprire qualcosa di nuovo su un argomento specifico.

Ogni Argomento è dinamico, ed è possibile aggiungerli per approfondire ulteriormente un aspetto o rimuoverli operando sulle icone a fianco del filtro. 

Ad esempio, se state cercando "idee per la cena", potreste visualizzare argomenti come "sano", o "facile". Toccando un Argomento lo aggiungete alla query, e se toccate "sano", potreste vedere "vegetariano" o "rapido" apparire accanto.

I nuovi Argomenti di Google. Fonte: Google

Sia gli argomenti che i filtri vengono mostrati nell'ordine che i sistemi di Google determinano automaticamente come più utile per la richiesta specifica, e in fondo a destra trovate un pulsante "Tutti i filtri" (All filters) che consente di aggiungerne altri in caso non troviate quello che vi serve. 

Ora, evidentemente soddisfatta dall'esperimento, la GrandeG ha esteso la disponibilità degli Argomenti alla ricerca su desktop (purtroppo sempre limitatamente agli Stati Uniti), come potete vedere dallo screenshot fornito dal sito 9TO5Google.

Argomenti in ricerca Google su desktop. Fonte: 9TO5Google

Come vedete, su desktop la disposizione riprende quanto visto su dispositivi mobili, con lo stesso menu a tendina Tutti i filtri in fondo a destra per accedere a quelli che non vengono mostrati automaticamente.

Ma Google evidentemente non è ancora paga dell'aspetto dei nuovi strumenti e, sempre a partire dai dispositivi mobili, ha eliminato le icone a fianco dei filtri ("+" o "x" per gli Argomenti e quelle specifiche per i filtri), il che permette di sfruttare meglio lo spazio a disposizione e vederne un numero maggiore a colpo d'occhio. Sotto, potete vedere due screenshot che mostrano il cambiamento: a sinistra la versione di dicembre, a destra la nuova versione (sempre per gentile concessione di 9TO5Google).

Filtri Google su app per dispositivi mobili. A sinistra, versione precedente. A destra, nuova versione. Fonte: 9TO5Google

Questi cambiamenti mostrano un rinnovato dinamismo per il gigante della ricerca, sempre più pressato dall'arrembante Bing. Purtroppo, al momento sono disponibili solo negli Stati Uniti e non sappiamo quando verranno arriveranno da noi, ma continuate a seguirci per essere sempre aggiornati sulle ultime novità!

Tutte le news sulla tecnologia su Google News
Ci trovi con tutti gli aggiornamenti dal mondo della tecnologia
Seguici