Finalmente sappiamo quando chiuderà del tutto Internet Explorer

Antonio Lepore
Antonio Lepore
Finalmente sappiamo quando chiuderà del tutto Internet Explorer

Microsoft ha finalmente annunciato la data di "addio" ad Internet Explorer su Windows 10. Dopo avere iniziato ad eliminarlo gradualmente a partire da giugno, l'azienda, dal 14 febbraio 2023, disabiliterà completamente il browser su Windows 10 tramite un aggiornamento di Microsoft Edge (e non con un aggiornamento di Windows così come affermato in precedenza da Microsoft). Nello specifico, l'update consentirà agli utenti di beneficiare di una migliore esperienza e soprattutto faciliterà il passaggio ad Edge.

Si tratta di una notizia in un certo verso già annunciata visto che Microsoft, nel 2020, comunicò la scelta di eliminare gradualmente il browser nonché la versione legacy di Edge (ovvero la versione che esisteva prima dell'attuale iterazione basata su Chromium). Nel 2021, poi, l'azienda ufficializzò il 15 giugno 2022 come data di addio ad Explorer ma, come accennato prima, da quel giorno fu soltanto avviato il processo. Tra l'altro, la società rimuoverà anche qualsiasi riferimento visivo ad Explorer (incluso ovviamente il logo di IE sulla barra delle applicazioni o nel menu Start).

Ritornando ad Edge, una delle funzioni più interessanti del browser è quella di aprire siti web come se fossero in esecuzione su Explorer. Si tratta di un'opzione utile soprattutto per gli utenti aziendali, che così potranno continuare ad utilizzare le risorse progettate per il vecchio browser. Difatti, se si prova ad aprire un sito che richiede Explorer, comparirà un avviso che invita l'utente ad attivare la specifica modalità.