Un bug di Tempo di utilizzo di Apple vi impedisce di controllare i vostri figli? Il fix è in arrivo

Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Un bug di Tempo di utilizzo di Apple vi impedisce di controllare i vostri figli? Il fix è in arrivo

Tempo di utilizzo è la funzione di Apple che consente non solo di tenere sotto controllo la propria attività sui dispositivi della mela, iPhone o iPad che sia, ma è uno strumento indispensabile per essere sempre consapevoli dell'attività dei propri figli (a proposito, sapete come attivare il controllo parentale su Instagram?). 

Ora però continua ad avere problemi, e dopo che sulla questione è intervenuto addirittura il Wall Street Journal con un articolo, Apple ha confermato che il fix è in arrivo. 

La funzione, lanciata nel 2018 con iOS 12, fornisce ai genitori le impostazioni per gestire da remoto il dispositivo di un figlio, consentendo loro di limitare l'utilizzo del dispositivo a determinati orari, impostare limiti di tempo per le app e bloccare contenuti inappropriati.

Tuttavia, negli ultimi tempi alcuni genitori si sono lamentati del fatto che le impostazioni di Tempo di utilizzo a volte vengono ripristinate o non riescono a sincronizzarsi su tutti i dispositivi all'interno di un gruppo In famiglia.

La casa della mela era già intervenuta sul bug a maggio con iOS 16.5, ma secondo il Wall Street Journal alcuni genitori hanno continuato a riscontrare il problema sia sui dispositivi aggiornati a iOS 16.6 che su quelli aggiornati alla beta pubblica di iOS 17.

A seguito dell'articolo, Apple ha riconosciuto il nuovo (o vecchio?) bug su iPhone e iPad e promette che adotterà ulteriori misure per porre rimedio alla situazione, anche se al momento non è chiaro quando questo avverrà, anche perché probabilmente iOS 16.6 è stata l'ultima versione di iOS 16 prima del rilascio di iOS 17, previsto per settembre.

Non è da escludere, comunque, che la casa della mela intervenga prima.

Tutte le recensioni su YouTube
Le nostre recensioni esclusive e le nostre classifiche
Seguici