Google chiede agli utenti Android se vogliono usare... Google!

Pronti a cambiare browser e motore di ricerca?
Nicola Ligas
Nicola Ligas Tech Master
Google chiede agli utenti Android se vogliono usare... Google!

"Scegli un'app browser e di ricerca". È questo il titolo di una notifica che molti utenti Pixel stanno ricevendo nelle ultime ore. L'invito è quello a selezionare "un'app per visualizzare pagine web e aprire link, e un'app motore di ricerca", ed è una diretta conseguenza del DMA da poco in vigore in Europa.

Scegli il browser e il motore di ricerca

"Il browser mostra le pagine quando navighi sul web, tocchi un link o inserisci un indirizzo web. Il motore di ricerca ti permette di effettuare ricerche sul web." Dopo aver cliccato sulla notifica, Google continua a spiegare in parole semplici cosa sta succedendo, e quali scelte l'utente è chiamato a compiere.

A questo punto iniziano le opzioni per il browser, e sono effettivamente numerose. Trovate in galleria tutti gli screenshot, dove potete vedere che a fianco di ogni browser c'è anche una piccola spiegazione. Per praticità andiamo a elencare, in ordine, tutti i browser proposti, fermo restando che poi ciascuno è libero di installarne altri tramite il Play Store (o manualmente).

  • Google Chrome. Chrome è il browser veloce e sicuro realizzato da Google.
  • FirefoxScegli un browser veloce e attento alla tua privacy, con oltre 600 estensioni.
  • Opera BrowserUn browser Europeo con funzioni di privacy, lA gratis e VPN con più sicurezza.
  • Samsung InternetIl browser Web mobile sicuro, privato e ottimizzato di Samsung.
  • Mi BrowserMi Browser è un browser Web completo, veloce e sicuro per dispositivi mobili.
  • TaktakBrowser leggero e veloce per Android.
  • Brave. Browser Internet veloce con Adblock! Motore di ricerca sicuro e segreto.
  • Internet BrowserNavigare in Internet e scoprire il divertimento qui.
  • Qwant. Con Qwant, fai le tue ricerche in modalità privata.
  • DuckDuckGoPrivato. Veloce. Meno annunci. DuckDuckGo non ti traccia mai.
  • EcosiaPianta alberi mentre fai le tue ricerche. Abbiamo già superato i 200 milioni.
  • Microsoft Edge. Browser veloce e sicuro, potenziato da Al e Copilot.

Come vedete la scelta è piuttosto ampia, e i nomi famosi ci sono tutti.

Potremmo poi discutere di alcune coincidenze, come il fatto che Chrome sia al primo posto mentre Microsoft Edge all'ultimo, ma del resto le due aziende sono abbastanza ai ferri corti in materia.

Ma non finisce qui, perché dopo il browser è la volta del motore di ricerca predefinito. Ecco le opzioni disponibili, sempre confermate dagli screenshot in basso, che abbiamo analizzato più in dettaglio in un confronto approfondito tra motori di ricerca.

  • GoogleTrova ciò che ti serve con il motore di ricerca più usato al mondo.
  • EcosiaPianta alberi mentre fai le tue ricerche. Abbiamo già superato i 200 milioni.
  • Microsoft Bing. Alimentato dal GPT-4 di ChatGPT.
  • DuckDuckGoPrivato. Veloce. Meno annunci. DuckDuckGo non ti traccia mai.
  • Brave. Browser Internet veloce con Adblock! Motore di ricerca sicuro e segreto.
  • MojeekMojeek, il motore di ricerca davvero alternativo che ha a cuore la tua privacy.
  • Ricerca di YahooNaviga in Internet e rispondi alle domande di tutti i giorni con Yahoo.
  • KARMA. Proteggi gli animali e la biodiversità: fai in modo che ogni ricerca conti!
  • PrivacyWallUn motore di ricerca che protegge la tua privacy.
  • WWF Panda SearchLa tua ricerca genera denaro per progetti che rendono il mondo un posto migliore.
  • OceanHeroSalviamo i nostri oceani navigando sul web.
  • Qwant. Con Qwant, fai le tue ricerche in modalità privata.

Nel caso dei motori di ricerca la scelta è ancora più ampia, e siamo sicuri che ci siano dei nomi che non avete mai sentito.

Bing in questo caso è poi relativamente in cima, quindi possiamo mettere da parte le teorie complottistiche.

Una volta effettuata questa seconda scelta, il browser e/o il motore di ricerca eventualmente non presenti sul dispositivo saranno installati e impostati come predefiniti. Ovviamente nessuna di queste scelte è immutabile: in qualsiasi momento l'utente può cambiare browser o motore di ricerca, come del resto è sempre stato possibile.

Tutte queste opzioni dovrebbero poi essere disponibili, per gli utenti europei, nella fase di configurazione di un nuovo dispositivo Android. Al momento, come già detto all'inizio dell'articolo, la notifica che invita a scegliere motore di ricerca e browser predefiniti sembra comparire solo sui Google Pixel, ma non è da escludersi che non possa arrivare anche su altri device nel prossimo futuro.

Gruppo Facebook

Community SmartWorld +15k
Confrontati con altri appassionati di tecnologia nel gruppo segreto
Entra