Google Foto diventa Photoshop con il nuovo Magic Editor, solo che fa tutto l'intelligenza artificiale!

Lorenzo Delli
Lorenzo Delli Tech Master
Google Foto diventa Photoshop con il nuovo Magic Editor, solo che fa tutto l'intelligenza artificiale!

Tante le novità annunciate nella serata di ieri da Google. Tra queste, una delle primissime cose mostrate da Sundar Pichai sul palco del Google I/O è stato il nuovo Magic Editor di Google Foto. Già la così detta Gomma Magica integrata nell'app di Google riesce in molti casi a restituire risultati sorprendenti, ma Magic Editor promette davvero di mettere una sorta di Photoshop spinto dall'intelligenza artificiale nelle vostre tasche. Vediamo insieme di cosa si tratta. E ricordatevi di dare anche un'occhiata alle novità annunciate per Bard!

Cos’è e come funziona Magic Editor

Magic Editor è una funzione sperimentale di Google Foto che sfrutta l'intelligenza artificiale generativa per permettere all'utente di eseguire modifiche ben più complesse della semplice rimozione di oggetti o persone alle foto. Con Magic Editor, oltre a poter fare ciò che la Gomma Magica già faceva, si potranno modificare lo sfondo o il cielo, cambiare e migliorare i colori dello scatto e persino riposizionare oggetti e persone.

Magic Editor è in grado di riconoscere e distinguere gli oggetti presenti in una foto, consentendovi di manipolare parti specifiche dell'immagine. Il problema nello spostare oggetti o persone è l'eventuale spazio vuoto che ne consegue: Magic Editor risolve riempiendo gli spazi vuoti generando nuovi pixel che siano coerenti con la scena, senza bisogno di utilizzare altri strumenti o appunto di sfoderare le proprie conoscenze di Photoshop.

Magic Editor in azione: gli esempi mostrati da Google

Pichai ha ovviamente mostrato alcuni esempi pratici di Magic Editor in modo da dimostrarne le sue capacità. Nella prima demo, la foto di una persona in piedi davanti a una cascata è stata modificata in modo da risultare ancora più convincente. La persona è stata spostata sul lato della foto e fatta apparire più in primo piano. Allo stesso tempo è stata rimossa la cinghia dallo zaino, generando nuovi pixel per sopperire allo spazio vuoto lasciato, modificato il cielo rendendolo più azzurro e modificati tutti i colori della foto per farli risultare più vividi.

Nella gallery sottostante potete vedere la foto originale e i vari passaggi effettuati da Magic Editor per migliorare lo scatto.

Nell'esempio successivo, Magic Editor è stato utilizzato per spostare un bambino seduto su una panchina più vicino al centro della foto. Lo strumento ha generato nuove parti della panchina, completando anche la sagoma dei palloncini tagliati a sinistra per farli risultare completi e allo stesso tempo riempire gli eventuali spazi vuoti. Anche qui si nota un miglioramento del cielo, anche più marcato di quello visto nello scatto precedente.

I risultati insomma sembrano notevoli. Sebbene nel primo esempio siano visibili alcune pieghe dovute alla cinghia della borsa eliminata, pieghe che si notano solo perché sappiamo che lì c'era qualcosa, i palloncini e la panchina generati nel secondo esempio potrebbero lasciarvi di stucco.

Quando sarà disponibile Magic Editor in Google Foto?

Magic Editor è ancora in fase di test, e ci sarà da aspettare ancora un po' prima di provarlo con mano.

A detta di Google possiamo però aspettarci di vederlo arrivare su smartphone Pixel selezionati entro la fine di questo 2023. Prima di diffonderlo ulteriormente serviranno anche i feedback degli utenti che lo proveranno per primi, e da buona funzione basata su IA potrà probabilmente giovare anche dei tentativi fatti dagli utenti che decideranno di condividere i loro dati con Google.

Gruppo Facebook

Community SmartWorld +15k
Confrontati con altri appassionati di tecnologia nel gruppo segreto
Entra