Il team di Google Home si è aperto alle domande degli utenti: ecco le risposte

Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Il team di Google Home si è aperto alle domande degli utenti: ecco le risposte

L'app Google Home è uno degli aggiornamenti più importanti degli ultimi anni per quanto riguarda i servizi della GrandeG, e dato l'interesse degli utenti il team di sviluppo ha aperto una sessione di domande e risposte "Ask Me Anything" (AMA, chiedimi tutto) su Reddit (sapete come impostare le previsioni del tempo su Google Home?).

Com'era prevedibile, il successo dell'iniziativa (lanciata il 5 ottobre scorso) è stato enorme, e i responsabili del gruppo di sviluppo del prodotto, dell'ingegneria e della progettazione dell'app sono stati travolti dalle domande (ecco le migliori app per modificare i video). 

In questo AMA, come da tradizione, gli utenti hanno chiesto nuove funzioni, oltre a riportare il loro feedback o a suggerire modifiche. Ma quali sono state le risposte più interessanti, che sono iniziate ad apparire da un paio di giorni? 

Tra tutte, una delle funzioni più richieste ha riguardato i widget sulla schermata iniziale.

Il team ha risposto che  stanno già "lavorando sui dettagli e sui progetti e sperano di avere alcune grandi opzioni per i nostri utenti". Nel frattempo, Google suggerisce di utilizzare il nuovo Pannello Home sulle versioni più recenti di Android.

Ma questo è solo l'antipasto. Google espanderà presto le anteprime delle notifiche della fotocamera a "tutti gli orologi Wear OS 3+, se abbinati a uno smartphone con Android 14". Quindi questa non sarà più un'esclusiva degli utenti Pixel Watch.

C'è poi spazio per le vecchie telecamere di sicurezza Nest, il cui supporto sull'app Home sta avvenendo con una flemma esasperante. Google ha spiegato come "ogni dispositivo ha la sua complessità e richiede la migrazione dell'infrastruttura e gli aggiornamenti al software del dispositivo, per garantire che l'hardware possa essere supportato".

I responsabili hanno dichiarato testualmente "È una bella sfida prendere i dispositivi progettati quasi un decennio fa e portarli nell'app Google Home, ma siamo entusiasti di portare gli utenti in questo viaggio".

Insomma, saranno pronte quando saranno pronte. 

Allo stesso modo, il team ha ribadito di essere al lavoro per portare Nest Protect sull'app, ma ancora "non può ancora condividere i tempi".

La questione della sicurezza è stata piuttosto centrale tra le domande. Da un lato i membri del gruppo hanno affermato di essere consapevoli della "discrepanza tra Nest Hub e l'app Google Home quando si tratta di sistemi di sicurezza" e stanno esplorando diverse soluzioni.

In questo contesto, è piuttosto interessante la notizia di voler utilizzare la connessione del telefono al Wi-Fi di casa come segnale accessorio per identificare la presenza dell'utente in casa o fuori casa. Inoltre gli esperti di Google hanno assicurato gli utenti di essere al lavoro per consentire controlli di accesso utente più granulari alla propria casa invece di quelli attuali che sono o tutto o niente.

Se siete interessati, potete trovare il forum su Reddit a questo indirizzo, e a quanto sembra il team di Google sta ancora rispondendo, sebbene vista la quantità di domande non tutte trovano risposta.

Tips, tricks e news!
Tutto il meglio della tecnologia in video brevi!
Seguici