Google Lens può riconoscere dermatiti e altri problemi alla pelle

Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca
Google Lens può riconoscere dermatiti e altri problemi alla pelle

Google integra sempre più la sua intelligenza artificiale nelle app e nei servizi per i suoi dispositivi Android. Abbiamo visto un'importante carrellata di novità a valle del Google I/O 2023, dove ha presentato anche il suo primo pieghevole.

Nelle ultime ore sono state annunciate altre novità che riguardano Google Lens, il servizio di Google che permette di riconoscere automaticamente oggetti e testi dalle immagini, compatibile anche con la ricerca sul web.

La novità che arriva su Google Lens ha un carattere che riguarda la salute. Lens sarà infatti in grado di riconoscere alcune condizioni della pelle, come le dermatiti, la psoriasi e via dicendo. Si tratta di una funzione che in base a quello che viene inquadrato sulla pelle dell'utente, cerca online condizioni simili accoppiando le immagini.

Oltre al riconoscimento di condizioni patologiche o croniche della pelle, Lens sarà anche in grado di riconoscere problemi al labbro, alle unghie e relativamente alla caduta dei capelli.

In tutti questi casi ovviamente, i risultati ottenuti con Google Lens non sono da intendersi come una diagnosi. Si tratta di un suggerimento dato da un'intelligenza artificiale, senza competenze mediche, che fa dei confronti online. Quindi, se aveste qualche serio dubbio, rivolgetevi sempre a uno specialista medico.

Nello stesso contesto delle sue app, Google ha introdotto le indicazioni semplici e accessibili su Maps per quando ci si sposta a piedi. Queste indicazioni verranno mostrate quando si seleziona una destinazione da raggiungere a piedi e si inizia a camminare senza effettivamente avviare la navigazione su Maps. La novità dovrebbe arrivare su Android e iOS entro questo mese.

Gruppo Facebook

Community SmartWorld +15k
Confrontati con altri appassionati di tecnologia nel gruppo segreto
Entra