Google ufficializza Project Gameface: sarà possibile controllare i giochi con il volto

Antonio Lepore
Antonio Lepore
Google ufficializza Project Gameface: sarà possibile controllare i giochi con il volto

Durante il Google I/O dello scorso anno fu annunciato il Project GameFace, ovvero un programma per PC che consente di controllare i videogiochi tramite le espressioni facciali. Ora, il colosso di Mountain View ha ufficializzato che il progetto è disponibile open-source per gli sviluppatori Android. Dunque, essi potranno integrare questa funzione di accessibilità nelle proprie app, permettendo ai giocatori di controllare il cursore con gesti facciali o muovendo la testa.

Questo progetto è stato ispirato da Lance Carr, un appassionato di videogiochi, che sta portando avanti la sua passione in questo ambito nonostante soffra di distrofia muscolare. Per quanto riguarda il funzionamento, è piuttosto semplice. Difatti, questa soluzione innovativa non necessita di un hardware dedicato, bensì soltanto di una webcam. Nello specifico, questo software permette di trasformare il volto dell'utente in un insieme di punti, i cui movimenti vengono "convertiti" in azioni del mouse (ad esempio come movimento del puntatore).

Google per questo progetto ha collaborato anche con Incluzza - un'impresa sociale dell'India concentrata sull'accessibilità - al fine di verificare eventuali possibilità di espandere GameFace ad ambiti come quelli del lavoro, scuola ed altri contesti.

Infine, la società ha aggiunto che "Gli sviluppatori possono ora creare applicazioni in cui i loro utenti possono configurare la loro esperienza personalizzando le espressioni facciali, le dimensioni dei gesti, la velocità del cursore e altro ancora". Dunque, si tratta davvero di una bella notizia, soprattutto se GameFace riuscirà a penetrare in altri contesti sociali.

Su WhatsApp le breaking news tech!
Solo il meglio della tecnologia
Seguici