Google e Samsung hanno sconfitto Apple al suo stesso gioco

Per la prima volta Apple esce allo scoperto sul supporto software garantito ai suoi iPhone.
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca
Google e Samsung hanno sconfitto Apple al suo stesso gioco

Un aspetto diventato sempre più importante nel mondo degli smartphone è quello del supporto software garantito dai vari produttori. Sin dalla notte dei tempi degli smartphone abbiamo sempre avuto la percezione che Apple avesse una marcia in più in questo ambito. Ma secondo le ultime novità emerse online questa percezione è destinata a cadere.

Forse non ve ne siete mai accorti, ma Apple non ha mai esplicitamente dichiarato per quanto tempo i suoi iPhone sarebbero stati supportati dal punto di vista software. In altre parole, Apple non si è mai impegnata ufficialmente a fornire aggiornamenti di sicurezza ai suoi iPhone per una durata minima di tempo.

Questo è appena cambiato, con Apple che è stata obbligata a dichiarare formalmente il tempo minimo di supporto software garantito per i suoi iPhone. L'obbligo è arrivato da una normativa introdotta recentemente nel Regno Unito, riguardante tutti i dispositivi con connettività a internet.

In questo contesto, Apple ha dichiarato che la serie iPhone 15 riceverà supporto software di sicurezza per almeno 5 anni a partire dalla data di debutto sul mercato.

Tale data è stata comunicata essere corrispondente al 22 settembre 2023. Questo significa che gli iPhone 15 riceveranno sicuramente aggiornamenti di sicurezza fino al 22 settembre 2028. Dopo tale data, Apple potrebbe anche non rilasciare più alcun aggiornamento di sicurezza.

Il lato sorprendente è che il tempo minimo di supporto garantito comunicato da Apple è inferiore a quello che Google e Samsung garantiscono per i loro dispositivi di punta. Google e Samsung infatti si sono impegnate a rilasciare aggiornamenti di sicurezza, e addirittura aggiornamenti di sistema Android, per almeno 7 anni a partire dalla prima commercializzazione.

Quindi possiamo dedurre che effettivamente Google e Samsung hanno battuto Apple al suo stesso gioco, almeno stando alle informazioni ufficiali condivise dalle aziende. Apple da sempre ha vantato un longevo supporto software per i suoi iPhone, a garanzia di una longevità in termini software e di sicurezza dei suoi prodotti.

C'è da dire che quanto comunicato da Apple riguarda il tempo minimo di supporto garantito.

Ciò non toglie che Apple non possa aggiornare i suoi iPhone per più di 5 anni, magari anche più di quanto faranno Google e Samsung.

Gruppo Facebook

Community SmartWorld +15k
Confrontati con altri appassionati di tecnologia nel gruppo segreto
Entra