Google tenta di uniformare lo sviluppo su Wear OS: novità per le watchface

Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca
Google tenta di uniformare lo sviluppo su Wear OS: novità per le watchface

Google ha appena introdotto una novità che riguarda da vicino tutti gli sviluppatori che si occupano di Wear OS (ecco la nostra guida su come funziona Wear OS), il popolare sistema operativo di Google per smartwatch. Parliamo di un nuovo tentativo di uniformare lo sviluppo, soprattutto in tema watchface.

Le watchface sono un elemento più che centrale nell'esperienza utente con gli smartwatch, e non solo per quanto riguarda Wear OS. La novità introdotta da Google consiste in un nuovo formato standard per le watchface, il quale ha l'obiettivo di ottimizzare i prodotti realizzati dagli sviluppatori di terze parti.

Nello specifico, il nuovo formato per watchface introdotto da Google si chiama Watch Face Format e avrà effetto sulle versioni di Wear OS 4.0 e successive. Si tratta di un formato sviluppato da Google in collaborazione con Samsung, il quale promette una maggiore ottimizzazione e una maggiore efficienza energetica rispetto alle watchface create con le librerie Jetpack, utilizzate finora per larga parte.

Google ha riferito che con questo nuovo formato gli sviluppatori non dovranno più preoccuparsi in misura rilevante di come effettuare il rendering grafico delle loro watchface, visto che se ne occuperà direttamente Wear OS. Gli sviluppatori dovranno quindi concentrarsi esclusivamente sull'aspetto creativo.

Google assicura che rimarrà la possibilità di accedere a tutte le animazioni e informazioni che attualmente sono disponibili su Wear OS. Mentre le watchface che continueranno a essere sviluppate su base Jetpack potranno accedere a un numero limitato di informazioni, come lo stato della batteria, quello delle notifiche, il calendario, e scorciatoie per le app.

Attualmente qualche sviluppatore si è lamentato che con il nuovo formato proposto da Google alcune animazioni e funzionalità non sono disponibili, quando prima lo erano con le precedenti librerie. Questo potrebbe significare che Google stia puntando su una maggiore semplificazione delle watchface che arrivano per Wear OS. Staremo a vedere se introdurrà maggiori possibilità di personalizzazione in futuro.

Via: 9to5Google

Tutte le recensioni su YouTube
Le nostre recensioni esclusive e le nostre classifiche
Seguici