Per tagliare i costi, Google unisce i team di Waze e Maps

Le app resteranno separate e nessun dipendente verrà licenziato
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Per tagliare i costi, Google unisce i team di Waze e Maps

Nel caso non ve ne siate accorti, Google e altri giganti del settore tecnologico stanno vivendo un momento di contrazione economica che porta a "cambiare strategia", affermazione che nella maggior parte dei casi significa tagli alle spese e al personale. 

Nel caso di Google, la questione è un po' più variegata, e negli ultimi mesi Sundar Pichai ha più volte spiegato come stia traghettando la sua azienda verso il futuro, con scelte più mirate, chiusura di alcune sezioni (qualcuno ha parlato di Stadia?) e, come nel caso di Waze e Maps, l'unione di team che lavorano a progetti simili

OFFERTE MEDIAWORLD

La notizia viene dal Wall Street Journal, che riporta come la GrandeG abbia intenzione di fondere "il team che lavora al servizio di mappatura Waze con il gruppo che supervisiona il prodotto Maps dell'azienda".

Nel concreto, la divisione Geo di Google assorbirà oltre 500 dipendenti di

Waze, che quindi cesserà di essere un'entità autonoma, non avrà più un amministratore delegato e verrà controllata da una divisione che comprende già Google Maps, Street View e Earth.

Google però assicura che non ci saranno licenziamenti e gli utenti non noteranno la differenza. Waze resterà un'app separata da Maps, e la sua "mappatura in crowdsourcing", che rende l'app così popolare (151 milioni di utenti attivi), resterà invariata. Questa la dichiarazione dell'azienda:

Google rimane profondamente impegnata nel marchio unico di Waze, nella sua amata app e nella sua fiorente comunità di volontari e utenti

L'annuncio segue una serie di cambiamenti per Google, che si vuole concentrare maggiormente sui propri servizi e affinare l'esperienza dell'Assistente, e probabilmente ha deciso di concentrarsi su Maps e Android Auto (oltre che su Waze) per l'esperienza in auto.

Dal canto suo, in questo periodo Waze ha ricevuto una serie di novità, come la nuova app per i sistemi di infotainment dotati di GAS (Google Automotive Services), a iniziare da alcuni veicoli Renault, e anche se non supporta ancora la nuova interfaccia Coolwalk

, è perfettamente integrata nei servizi Google come YouTube Music, con comodi controlli audio in-app.

I fan dell'app si devono preoccupare? Certo la fusione e il fatto che non abbia più un proprio amministratore delegato non promettono nulla di buono, soprattutto dal punto di vista dell'indipendenza delle scelte e della sua cultura aziendale, ma è presto per trarre conclusioni, e non possiamo che confidare nel fatto che la sua solida base di utenti le garantisca un futuro. 

Il canale degli sconti tech +50k
Tutti i migliori sconti e coupon per la tecnologia
Seguici