Google Wallet non è un'app per "vecchi"

Google aggiorna la pagina del supporto all'app di pagamento con i nuovi requisiti minimi per Android e Wear OS
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Google Wallet non è un'app per "vecchi"

Dal 10 giugno è possibile che una certa percentuale di utenti non potranno più usare Google Wallet per effettuare i pagamenti con il telefono o lo smartwatch.

La GrandeG infatti ha infatti aggiornato (di nuovo) i requisiti minimi dell'app di pagamento (a proposito, sapete come funziona e usare al meglio Google Wallet?), sia per Android che per Wear OS.

I nuovi requisiti minimi per Android e Wear OS

Come si può leggere in una pagina del supporto intitolata "La tua versione di Android non supporta Google Wallet", a partire dal 10 giugno 2024 il requisito minimo per poter usare Google Wallet sarà Android 9 e Wear OS 2.x

Questo significa che tutti i telefoni e smartwatch ancora fermi ad Android Nougat, Oreo (Android 7 e 8 rispettivamente) e precedenti non potranno più utilizzare lo strumento di pagamento.

Nel complesso, si tratta di circa il 13% dei dispositivi Android totali secondo i dati di ottobre 2023.

Per quanto riguarda Wear OS, ricordiamo che al lancio Wear OS 2 era basato su Android 8.0 Oreo, ma in seguito è stato aggiornato ad Android 9.0 Pie.

I motivi del cambiamento

Stando a Google, i motivi di questo cambiamento sono da ricercarsi nella sicurezza, in quanto "gli aggiornamenti di sicurezza [di Android] non sono disponibili per le versioni Android inferiori a 9".

La GrandeG dichiara che per "aiutare a mantenere più sicure le funzionalità di Wallet come le transazioni tap to pay, dobbiamo essere in grado di inviare aggiornamenti di sicurezza al tuo dispositivo".

Tutte le news sulla tecnologia su Google News
Ci trovi con tutti gli aggiornamenti dal mondo della tecnologia
Seguici