Il futuro di Google Pay: da banca a portafoglio digitale

Vito Laminafra
Vito Laminafra
Il futuro di Google Pay: da banca a portafoglio digitale

Lo scorso anno, Google ha abbandonato il "progetto Plex", ovvero l'idea di rendere Google Pay una sorta di banca con tanto di carta fisica associata: BigG ha però in mente grandi progetti per il suo servizio, che diventerà un portafoglio digitale in grado di raccogliere diversi servizi. A questo proposito, forse potrebbe interessarvi il suo rebrand in Wallet.

Secondo Bloomberg, Google è intenzionata a diventare "il tessuto connettivo per l'intero settore della finanza": per fare ciò, l'azienda sta collaborando con diverse società operanti nel settore fintech, in particolare con Coinbase e BitPay, per portare la possibilità di memorizzare "risorse crittografiche" all'interno di Google Pay.

Il settore crypto è particolarmente importante per Google: in Pay è già possibile aggiungere la carte fisica di Coinbase, ma adesso vuole spingersi oltre e in futuro potremmo vedere la possibilità di effettuare transazioni con criptovalute tramite Google Pay. Google ovviamente continuerà a spingere verso l'integrazione di nuove carte e servizi di terze parti in Pay, come già avviene per le carte d'imbarco o carte fedeltà.

Via: 9to5Google