Intel sfida NVIDIA: le sue GPU Arc A770 e A750 sono meglio di una RTX 3060, anche nel prezzo

Intel sfida NVIDIA: le sue GPU Arc A770 e A750 sono meglio di una RTX 3060, anche nel prezzo
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

In previsione del lancio sul mercato del 12 ottobre, in queste settimane Intel ha rilasciato una serie di informazioni sulle sue GPU desktop serie Arc, da diverso tempo al centro dell'attenzione di tutti gli appassionati

Ora il gigante dei processori ha svelato alcuni dettagli sui modelli di punta, A750 e A770, rivelando che, sulla base dei benchmark, saranno più potenti e convenienti della GeForce RTX 3060 di NVIDIA (che ricordiamo ha appena lanciato le nuove RTX 4080 e 4090).

Canale Telegram Offerte

Entrando nei dettagli, la nuova Intel Arc A770 avrà 32 core Xe, 32 unità dedicate al ray-tracing e un clock di 2.100 MHz. In termini di RAM, è disponibile in configurazioni da 8 GB e 16 GB, con rispettivamente fino a 512 Gb/s e 560 Gb/s di larghezza di banda della memoria.

Per quanto riguarda la Intel Arc A750, abbiamo a che fare con una configurazione a 28 core Xe, 28 unità per il  ray-tracing, un clock a 2.050 MHz, 8 GB di memoria e fino a 512 Gb/s di larghezza di banda della memoria.

Tutte e tre le schede A7 toccano un TDP di 225W

Ma arriviamo ai confronti con NVDIA. Secondo Intel, la A770 da 16 GB ha fornito, nella maggior parte dei giochi che ha testato, prestazioni di ray-tracing migliori rispetto alla RTX 3060, mentre in Fortnite, l'A770 aveva prestazioni di ray-tracing 1,56 volte superiori all'RTX 3060 (che ricordiamo è del 2021).

Non solo, ma considerando i prezzi, la A770, che verrà venduta a partire da 329 dollari, offre il 42% di prestazioni in più per dollaro rispetto alla NVIDIA RTX 3060. La A750, che partirà da 289 dollari, farà ancora meglio, arrivando a ben il 53% in più di prestazioni per dollaro, sempre paragonata alla RTX 3060

Indipendentemente da questi risultati, che ovviamente sono stati proposti solo dalla parte interessata e non sono ancora stati sottoposti a verifiche indipendenti, l'attesa e l'entusiasmo degli appassionati è alle stelle. Dopo mesi di anticipazioni e annunci, tra meno di due settimane potremo finalmente toccare le nuove schede video di Intel, sperando che i prezzi in Italia non lievitino eccessivamente rispetto a quelli in dollari.

Mostra i commenti