Apple cede all'Europa: iPhone supporterà altri sistemi di pagamento oltre Apple Pay

Lo ha riferito Reuters, secondo cui Apple avrebbe già contattato i rivali per aprire i pagamenti
Giuseppe Tripodi
Giuseppe Tripodi Tech Master
Apple cede all'Europa: iPhone supporterà altri sistemi di pagamento oltre Apple Pay

Tra le tantissime questioni relative alla concorrenza, l'anno scorso la Commissione Europea si è occupata anche di pagamenti digitali, accusando Apple di comportamento scorretto per aver impedito ai concorrenti di utilizzare l'NFC di iPhone per abilitare altri sistemi di pagamento.

Non è la prima volta che la società della mela finisce nel mirino dell'Unione Europea, ma pare che stavolta la questione si risolverà senza troppi problemi: secondo Reuters, infatti, Apple avrebbe già contattato i rivali interessati per offrire loro l'accesso al sistema di pagamenti tap-and-go di iPhone.

Non ci sono ancora conferme ufficiali da parte di Apple, ma Retuers sosteiene di aver già ricevuto conferma di tre persone informate sui fatti, e in fin dei conti per Apple potrebbe non essere una grande perdita.

Anzi, è probabile che per la società di Cupertino "anticipare" l'UE e aprire il proprio sistema di pagamenti sia la scelta più sensata, perché le società rischiano multe fino al 10% del fatturato se infrangono le leggi antitrust europee.

Considerando che Apple Pay è già supportata da oltre 2500 banche europee (a cui si aggiungono oltre 250 aziende fintech e challenger bank) ed è praticamente uno standard de facto per chi paga con iPhone, è probabile che per Apple non costituisca un grande rischio aprire ad altri rivali, che verosimilmente non avranno neanche a disposizione l'estrema comodità con cui si avvia Apple Pay (doppio clic sul tasto di accensione).

Tutte le news sulla tecnologia su Google News
Ci trovi con tutti gli aggiornamenti dal mondo della tecnologia
Seguici