Kodi 20.0 Nexus ufficiale: AV1, supporto nativo ai processori Apple e tanto altro

Dopo due anni, arriva il successore di Matrix
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Kodi 20.0 Nexus ufficiale: AV1, supporto nativo ai processori Apple e tanto altro

Nella giornata di ieri, il team di sviluppo dietro a Kodi (ecco come funziona) ha annunciato il rilascio della versione stabile di Nexus (20.0).

Ci è voluto poco meno di un mese per limare i bug dell'ultima RC2, ma il popolare programma home theater multi-piattaforma e open source è ora qui e disponibile al download.

OFFERTE EURONICS

OFFERTE EXPERT

Kodi 20.0 Nexus: le caratteristiche principali

Sono passati quasi due anni da rilascio di Kodi 19 Matrix, e ora gli utenti possono beneficiare di nuove ed entusiasmanti funzionalità come il supporto per la decodifica hardware AV1 (ecco cos'è), una completa riprogettazione dei sottotitoli, il supporto nativo ai chip Apple, il supporto per il protocollo del file system di rete NFS versione 4 (NFSv4), e tanto altro. Ecco le principali caratteristiche.

  • Più istanze di add-on binari
    • Questo consente di caricare più istanze di un add-on binario. Gli utenti TVHeadend possono ora eseguire più di un'istanza dell'add-on per connettersi a più server TVHeadend back-end, con impostazioni individuali come gruppi di canali e canali nascosti mantenuti per ogni istanza dell'add-on. Alcuni add-on binari potrebbero non supportare ancora questa funzionalità, ma si spera che gli sviluppatori li introducano presto
  • Supporto video AV1
    • Diverse piattaforme Kodi ora consentono la decodifica hardware dei media AV1. L'API Inputstream è stata aggiornata per supportare AV1 e questo consente agli add-on che utilizzano inputsream.adaptive di riprodurre flussi AV1.
  • Rielaborazione dei sottotitoli
    • @CastagnaIT ha effettuato una completa rielaborazione del sistema dei sottotitoli, rendendo i formati dei sottotitoli più coerenti per lo sviluppo e la manutenzione e abilitando funzionalità che in precedenza non erano possibili. Kodi ora supporta il posizionamento dinamico dei caratteri, la modifica dei colori dei bordi e dello sfondo, il posizionamento dei sottotitoli, il supporto multilingue migliorato e altro ancora.
  • Salvataggio dei giochi (libretro)
    • Il progetto GSOC 2020 di @NikosSiak consente di salvare lo stato del gioco in qualsiasi momento, anche se i giochi non forniscono funzionalità native di salvataggio dello stato.
  • Supporto HDR per Windows
    • Il supporto HDR completo per la piattaforma Windows Desktop è stato implementato da @thexai insieme a molti miglioramenti in tutta la pipeline video di Windows (DXVA/2). L'HDR non è disponibile su versioni non desktop, ad esempio UWP Store (Xbox). I miglioramenti per consentire una mappatura dei toni ACES Filmic e HABLE più accurata migliorano anche l'aspetto dei video SDR e queste funzionalità sono implementate sia per la versione UWP che per quella desktop di Kodi.
  • Supporto NFSv4
    • Kodi Nexus introduce il supporto NFSv4, ma è necessario selezionare esplicitamente NFSv4 o NFSv3 come sorgente
  • Coerenza del menu contestuale
    • Nexus porta miglioramenti nella gestione del menu contestuale con clic destro/pressione prolungata in numerose aree. Questo rende la funzione del menu contestuale molto più coerente tra diverse finestre e ha consentito di aggiungere alcune nuove funzionalità come la riproduzione degli album direttamente dai widget, mentre la ripresa delle serie e altro deve essere aggiunto

Oltre a questo, Kodi 20 offre il supporto per il montaggio di supporti ottici per impostazione predefinita su Linux, il supporto nativo per chip Apple, oltre al supporto per le registrazioni in sola lettura.

 Anche l'interfaccia grafica ha ricevuto diversi miglioramenti, non solo per il menu contestuale, ma anche con widget e barre di avanzamento per il PVR.

Dove scaricare Kodi 20.0

Per scaricare la versione stabile di Kodi 20.0 Nexus, potete recarvi al sito ufficiale del progetto, selezionate la vostra piattaforma e successivamente scegliete il programma da scaricare.

  • Per Windows, per esempio, potete scegliere se scaricare l'installer per computer a 64 o 32 bit, oppure scaricare il programma da Windows Store
  • Per Android, potete scegliere se scaricare Kodi da Google Play, App Gallery di Huawei o scaricare manualmente l'APK
  • Per macOS, tvOS e iOS avete a disposizione solo un download, ma per iOS e tvOS dovete avere un dispositivo con jailbreak
  • Per Linux e Raspberry, dovete seguire le istruzioni riportate

Tutte le news sulla tecnologia su Google News
Ci trovi con tutti gli aggiornamenti dal mondo della tecnologia
Seguici