LG OLED Flex è la prima TV sia piatta che curva

LG OLED Flex è la prima TV sia piatta che curva
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Sarà un'IFA all'insegna dei pieghevoli, questa edizione del 2022. Non solo smartphone e portatili, ma anche monitor e TV. Dopo aver fornito a Corsair i pannelli pieghevoli per XENEON FLEX 45WQHD240 OLED, presentato alla Gamescom 2022, LG introduce all'IFA il suo TV LG OLED Flex (LX3).

Caratterizzato da un pannello da 42 pollici OLED pieghevole, il nuovo televisore di LG promette di rivoluzionare l'esperienza gaming, scopriamo in che modo.

Canale Telegram Offerte

Il modello LX3 di LG OLED Flex è infatti dotato di uno schermo a curvatura variabile che consente di scegliere tra oltre 20 livelli di curvatura per ricreare una visione a misura di utente. Il TV infatti può passare da piatto a molto curvo, fino a un raggio di 900R.

Impostare la curvatura sul modello LX3 è semplicissimo. Basta premere il tasto dedicato sul telecomando per scegliere uno dei due preset disponibili, oppure, sfruttando la regolazione manuale, è possibile regolare il grado di curvatura attraverso degli aggiustamenti del 5% (20 opzioni).

Inoltre LG OLED Flex garantisce la massima versatilità grazie alla possibilità di regolazioni sia per quanto riguarda l'inclinazione, verso il basso (fino a 10°) o verso l'alto (fino a 5°), che per l'altezza (circa 140 mm). Ma non solo. Il supporto infatti integra anche un sistema di illuminazione posteriore (immagine di apertura) che può funzionare in sincronia col video o con l'audio del contenuto riprodotto sullo schermo, offrendo cinque diverse opzioni fra cui scegliere.

Per quanto riguarda la resa visiva, LG OLED Flex è dotato della tecnologia OLED di LG con pixel autoilluminanti, e in particolare il modello LX3 è dotato di pannello OLED evo. Questo garantisce contrasti profondi, un nero perfetto, colori estremamente definiti (100% fedeltà dei colori CIE DE2000), un tempo di risposta pari a 0,1ms e un input lag bassissimo.

Grazie inoltre al processore α9 Gen 5 e agli algoritmi di elaborazione dell'immagine, LG OLED Flex offre un elevato comfort di visione, con funzioni anti-sfarfallio e anti-bagliori che consentono di immergersi in lunghe sessioni di gioco affaticando meno la vista. In più, l'applicazione del rivestimento super antiriflesso (SAR) aiuta a ridurre le distrazioni visive in modo da rimanere concentrati sullo schermo.

Le altre caratteristiche includono il Dolby Vision per i giochi in 4K a 120Hz, connettività HDMI 2.1, frequenza di aggiornamento variabile (VRR) e la modalità automatica a bassa latenza (ALLM).

Più specificamente in ambito gaming, LX3 è compatibile con G-SYNC ed è dotato di certificazione AMD FreeSync Premium, garantendo gameplay più fluidi senza tearing né stuttering. Inoltre offre la possibilità di modificare la dimensione delle immagini sullo schermo a seconda del tipo di titolo a cui si sta giocando, una funzione accessibile dalla Game Dashboard, oltre al Multi View. Questo consente di visualizzare contemporaneamente contenuti provenienti da due fonti diverse e di selezionare anche l'audio che si preferisce ascoltare.  

Proprio l'audio è molto curato, con il Game Optimizer che consente di impostare profili audio personalizzati per i vari giochi, oltre a gestire equalizzatore, AI Game Sound, Dolby Atmos e altro per ottenere il meglio dai due diffusori frontali da 40W.

Infine lo Switching Hub consente di utilizzare il microfono incorporato (dotato di cancellazione dell'eco) di LG OLED Flex e tutti gli altri dispositivi collegati al TV tramite le porte USB – come cuffie, tastiera o mouse – con un PC collegato tramite cavo HDMI.

Il TV OLED Flex di LG sarà esposto all'interno dello stand LG di IFA 2022, ma non sono ancora stati diffusi disponibilità e prezzi.

Mostra i commenti