Libero mail non funziona da più di 2 giorni: down anche Virgilio

Libero mail non funziona da più di 2 giorni: down anche Virgilio
Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Dalla notte di lunedì 23 gennaio i servizi di Libero e Virgilio (che includono Libero Mail e Virgilio Mail) stanno avendo seri problemi di accesso e raggiungibilità. Benché al momento in cui scriviamo Libero faccia sapere di essere al lavoro sulla risoluzione del problema, al momento sembra che i servizi abbiano ancora diversi problemi.

La problematica ha iniziato a manifestarsi a partire dalle ore 6 di mattina ed è proseguita durante tutta la giornata.

Tramite i suoi canali social Libero fa sapere che:

A partire dalla notte del 23 gennaio 2023 si stanno verificando disservizi sull'infrastruttura a cui fanno capo i servizi web Libero e Virgilio, in particolare la posta elettronica.
È stato identificato il problema, in corso di risoluzione, che è dovuto ad un disservizio all'interno del nostro data center. Pertanto, una volta ripristinato il servizio, non si avrà nessuna perdita di dati per gli account Libero e Virgilio mail.
Ci scusiamo per il disagio che i nostri utenti sono costretti a subire in queste ore e confidiamo in una rapida risoluzione.
 
Come era facile immaginarsi quindi il problema risiede nei server su cui l'azienda poggia i suoi servizi e non ad un problema di instradamento, DNS o degli operatori. L'azienda si auspica una rapida risoluzione e vi aggiorneremo quando questo accadrà. Al momento, a quasi 10 ore, dall'inizio dei problemi, il problema è ancora presente. Una bella scocciatura per chi utilizza soprattutto i sistemi di email di Libero e Virgilio. Fateci sapere nel nostro gruppo Facebook, se anche voi avete questa tipologia di problemi.
Aggiornamento 24 gennaio 09:45

Secondo giorno di disservizi per Libero e Virgilio. Oggi 24 gennaio il sito è nuovamente raggiungibile (aveva problemi nel caricamento nella giornata di ieri) ma i servizi di posta sono ancora inaccessibili lasciando migliaia di utenti infuriati a lamentarsi sulla pagina Facebook dell'azienda.

Aggiornamento 24 gennaio 22:20

Libero e Virgilio hanno rilasciato un comunicato dove riportano il rammarico per quanto sta accadendo e ricordando come durante tutta l'attività del servizio non c'era mai stato un disservizio di questo tipo.

L'azienda conta poi di dare maggiori informazioni nelle prossime ore, ma non ci sono promesse sulle tempistiche della risoluzione, che prosegue ormai da quasi due giorni ininterrottamente, tagliando fuori tantissimi utenti (e anche molti professionisti) dalle loro caselle di posta.

Vi invitiamo a seguirci nel nostro canale Telegram delle breaking news tecnologiche, dove vi aggiorneremo non appena il servizio verrà ripristinato.

Le nostre parole vanno in primis agli utenti della Libero Mail e della Virgilio Mail, che hanno aperto con noi le loro caselle di posta elettronica: siamo consapevoli del disagio procurato e del disservizio.

"Stiamo lavorando incessantemente da ormai diverse ore per risolvere un problema infrastrutturale inaspettato e imprevisto – dichiara Diego Rizzi, Chief Technology Officer di Italiaonline - e che non è dipeso da sistemi sviluppati di Italiaonline. Possiamo rassicurare, come già scritto sui nostri portali e touchpoint digitali, che i nostri utenti sono stati in questa situazione di emergenza, e continueranno ad essere sempre, la nostra priorità. L'attuale situazione non è dipendente da attacchi cyber esterni".

Come abbiamo avuto modo di comunicare ai nostri utenti in queste ore, in 25 anni di servizio fedele agli italiani, non ci è mai successo di restare off-line per così tanto tempo.

Abbiamo letto tutti i messaggi comparsi sui social network e compreso perfettamente i disagi arrecati. Sappiamo che milioni di italiani contano su di noi per comunicare e questo ci sta dando la spinta per lavorare giorno e notte per risolvere il problema il più velocemente possibile. 

Non possiamo che scusarci e ringraziarvi per la pazienza e la fiducia. 

Prevediamo di poter avere maggiori informazioni nelle prossime ore. In ogni caso terremo aggiornati i nostri utenti, come fatto finora, attraverso i canali di Italiaonline.

Aggiornamento 26/01/2023 ore 14:40

Il servizio inizia la ripartenza.

Mostra i commenti