Il prossimo hamburger da McDonald's avrà il sapore di fibra e 5G Vodafone

Il prossimo hamburger da McDonald's avrà il sapore di fibra e 5G Vodafone
Antonio Lepore
Antonio Lepore

Vodafone Business e McDonald's Italia hanno siglato un accordo per realizzare nei 640 ristoranti della famosa catena americana una infrastruttura di rete a doppia connettività: sia in fibra ottica che in wireless 5G. Questa tecnologia, quindi, consentirà di offrire ai clienti soluzioni e servizi basati appunto sulla quinta generazione di reti wireless a banda larga.

Si tratta di un'importante notizia, visto che questo accordo permetterà a McDonald's di sviluppare servizi sempre più interessanti, come ad esempio "Mobile Order & Pay", che già da ora consente ai clienti di ordinare e pagare direttamente da smartphone attraverso l'app ufficiale del fast food, per poi ritirare l'ordine nel ristorante oppure presso i parcheggi dedicati. Inoltre, la piattaforma sarà estremamente sicura poiché si basa su tecnologie differenziate – fibra e wireless – mentre l'implementazione del "Software Defined Network" garantirà il giusto funzionamento tutti i giorni.

Tra l'altro, le due aziende condividono non solo l'ambizione di offrire ai propri clienti servizi sempre più efficienti, ma anche l'impegno per la salvaguardia dell'ambiente. Difatti, la rete di Vodafone, da novembre 2020, è alimentata al 100% da fonti rinnovabili, mentre McDonald's, insieme ai propri fornitori e partner, sta provando a far fronte a sfide ambientali sempre più urgenti.

Infine, restando in casa Vodafone, pochi giorni fa è stata rilasciata una nuova funzione nell'ambito del servizio "Rete Sicura 2.0": si tratta di "ID Monitoring", un'opzione fornita da Iris powered by Generali ed attraverso la quale sarà possibile controllare se i propri dati personali sono stati esposti nel Dark Web. La funzione è riservata ai clienti mobile e consente di proteggersi da rischi purtroppo molto diffusi, come il furto di dati sensibili.

Mostra i commenti