Con il nuovo Dimensity 1080, le fotocamere da 200 MP arrivano nella gamma media

Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Con il nuovo Dimensity 1080, le fotocamere da 200 MP arrivano nella gamma media

Negli ultimi anni, MediaTek ha saputo uscire dall'aura di produttore di chip "scadente" grazie a prodotti come i Dimensity 8100 (montato sul nuovo Xiaomi 12T) e Dimensity 9000+ (date un'occhiata ad ASUS ROG Phone 6D Ultimate).

Ma non sono solo top, e grazie all'ottimo rapporto prestazioni/prezzo i chip MediaTek danno il loro meglio nella gamma media, con prodotti come Dimensity 700 e soprattutto Dimensity 920, su cui appunto si basa il nuovo Dimensity 1080. Andiamo a vedere cosa offre.

Offerte Amazon

MediaTek Dimensity 1080: caratteristiche tecniche

Il nuovo MediaTek Dimensity 1080 riprende in gran parte le caratteristiche del Dimensity 920, alzando però l'asticella per quanto riguarda la potenza massima e soprattutto il supporto a sensori fotografici più performanti.

  • Nodo di produzione N6 a 6nm di TSMC
  • CPU: octa core: 2x core ARM Cortex-A78 con clock fino a 2,6 GHz + 6x core ARM Cortex-A55 con clock fino a 2GHz
  • GPU: ARM Mali G68
  • AI: Mediatek APU (AI Processing Unit) di terza generazione
  • Memoria: RAM LPDDR5 e archiviazione UFS 3.1
  • ISP Imagiq:
    • fotocamera: quattro fotocamere in contemporanea e sensori fino a 200 MP e Zero Shutter Lag
    • video: codifica 4K HDR
  • Connettività: dual SIM 5G SA/NSA (sub-6GHz), Wi-Fi 6 MIMO 2x2, Bluetooth 5.2

Come potete vedere, le caratteristiche rispecchiano piuttosto fedelmente il Dimensity 920.

Le differenze riguardano il clock massimo dei core A78, che nel predecessore arrivavano a 2,5 GHz, e la risoluzione massima della fotocamera, che prima era di 108 MP.

Tutto il resto è invariato, come la codifica video, le funzionalità specifiche per il gioco (HyperEngine 3.0 come il 920), la connettività e APU.

Un mezzo passo avanti, quindi, ma niente di stravolgente in un mercato che ormai punta alla conservatività. Pur celebrandone il lancio, CH Chen, vicedirettore generale della Business Unit Wireless Communications di MediaTek, rimarca infatti come il nuovo chipset

migliora ulteriormente molte delle funzioni che hanno reso eccezionale il suo predecessore, tra cui potenza di elaborazione, qualità della fotocamera e video e time-to-market per i produttori

Il manager è convinto infatti che la forza di Dimensity 1080 non è solo nella sua suite completa di funzionalità avanzate che sfidano le aspettative su ciò che uno smartphone 5G può fare, ma anche nel fatto che, condividendo gran parte dell'hardware e del software del Dimensity 920, sarà più facile per gli OEM adottarlo.

Quindi accelerare il time-to-market. 

Proprio per questo motivo, MediaTek afferma che possiamo aspettarci i primi smartphone dotati del nuovo chipset 5G già nel quarto trimestre del 2022 e, mentre non vedremo stravolgimenti dell'esperienza generale, siamo curiosi di vedere se qualcuno approfitterà della possibilità di utilizzare sensori fotografici da 200 MP.

Su WhatsApp le breaking news tech!
Solo il meglio della tecnologia
Seguici