Meizu vuole competere con Android Auto e CarPlay: ecco Flyme Auto

Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca
Meizu vuole competere con Android Auto e CarPlay: ecco Flyme Auto

Parliamo spesso dei sistemi di infotainment attualmente disponibili sul mercato, dove Google e Apple la fanno da padrone con i loro Android Auto e CarPlay. Incredibilmente la cinese Meizu intende competere e si appresta a lanciare un'interessante novità. Leggi anche: come funziona la revisione auto.

Meizu la ricordiamo soprattutto nel mercato smartphone, ma ora che l'azienda è stata acquisita dal gruppo Geely, che detiene anche Volvo, sembra che il suo focus principale sarà il settore automotive. In questo contesto arriva Flyme Auto.

Il nome è un chiaro riferimento all'interfaccia Android che Meizu presentava sui suoi smartphone. Si tratta di un nuovo sistema di infotainment del tutto alternativo e indipendente ad Android Auto e Apple CarPlay. Flyme Auto presenta un'interfaccia utente molto moderna, in linea con quanto vediamo con le più recenti vetture lanciate sul mercato.

Andando a vedere l'interfaccia e le sue funzionalità ci accorgiamo in realtà che Flyme Auto non è una semplice interfaccia ottimizzata tra smartphone e auto, ma si tratta di un vero e proprio sistema operativo integrato in auto, in grado di leggere tutti i parametri dell'auto stessa.

In altre parole, ci troviamo davanti a un diretto concorrente di Android Automotive.

Flyme Auto infatti offre degli sfondi dinamici, in grado di adattarsi alle condizioni meteorologiche e che coinvolgono tutta la dashboard dell'auto. Troviamo informazioni aggiornate in tempo reale sui pneumatici, sullo stato di carica della batteria (sviluppato in ottica delle auto elettriche) e tanto altro. Troviamo anche una barra inferiore con i collegamenti rapidi alle varie app, con un'interfaccia che viene ridimensionata in base alle app in esecuzione. Un approccio simile a quanto visto con Android Auto Coolwalk.

Ma non finisce qui: Flyme Auto propone suoni e immagini rilassanti quando l'auto è in carica, così come offre uno strumento per gestire le videochiamate in parallelo all'utilizzo della fotocamera dello smartphone quando il veicolo è fermo. Ci sarà addirittura un tool per consentire di giocare, accoppiando lo smartphone e sempre a veicolo fermo.

Non mancherà un assistente intelligente, probabilmente molto capace, sulla falsa riga delle abilità mostrate da ChatGPT.

Insomma, Flyme Auto si profila come un valido rivale di Google e Apple nel settore infotainment. E probabilmente arriverà anche in Europa, visto che Meizu fa parte dello stesso gruppo di Volvo. Noi utenti finali non possiamo che sorridere, maggiore competizione spesso porta a servizi migliori.

Mostra i commenti