Meta vuole essere l'anti-Twitter passando per Instagram

Antonio Lepore
Antonio Lepore
Meta vuole essere l'anti-Twitter passando per Instagram

Stando ad alcune indiscrezioni, Meta da tempo starebbe lavorando su una piattaforma in grado di sfidare Twitter. A questo proposito, recentemente sono trapelati dei dettagli che confermano queste voci. Difatti, Lia Haberman, esperta di marketing, ha condiviso alcuni approfondimenti sull'app – i cui nomi in codice sono Barcelona e P92 – sostenendo che sarebbe quasi pronta per essere lanciata. A proposito di anti-Twitter, conoscete Hive?

In particolare, sarà presente un feed centralizzato che mostrerà gli aggiornamenti dei profili che seguiamo. I post che verranno condivisi su questa app potranno avere una lunghezza massima di 500 caratteri e gli utenti potranno inserire foto, video (forse con il limite della durata fissato a 5 minuti) e collegamenti. Tra l'altro, l'app sarà collegata ad Instagram visto che si potrà effettuare l'accesso utilizzando le stesse credenziali nonché sarà possibile trasferire sulla nuova piattaforma tutti i follower, biografia e nome utente. Meta, poi, fin dall'inizio, garantirà dei controlli di moderazione "dotandoti di impostazioni per controllare chi può risponderti e menzionare il tuo account".

Un aspetto interessante di questo nuovo progetto è che verrà assicurata la compatibilità con app di terze parti, così come recita la diapositiva pubblicata da Haberman: "Presto, la nostra app sarà compatibile con alcune altre app come Mastodon. Gli utenti di queste altre app potranno cercare, seguire e interagire con il tuo profilo e i tuoi contenuti se sei pubblico o se sei privato e approvarli come follower".

Meta, fino ad ora, non ha confermato le indiscrezioni emerse. Tuttavia, nello scorso marzo, a Platformer rivelò: "Stiamo esplorando un social network decentralizzato autonomo per la condivisione di aggiornamenti testuali. Crediamo che ci sia un'opportunità per uno spazio separato in cui creatori e personaggi pubblici possono condividere aggiornamenti tempestivi sui loro interessi".

Mostra i commenti