Meta è ancora al lavoro sul proprio smartwatch, e non utilizzerà Wear OS

L'azienda opterà per una versione modificata di Android
Vito Laminafra
Vito Laminafra
Meta è ancora al lavoro sul proprio smartwatch, e non utilizzerà Wear OS

Durante tutto il 2022, si è parlato insistentemente di un ipotetico smartwatch prodotto da Meta: i rumor hanno svelato davvero tutti i dettagli dell'orologio, tra cui soprattutto il design con doppia fotocamera. Purtroppo, già a giugno si parlava di una possibile cancellazione del progetto, che effettivamente non ha mai visto la luce.

Offerte Amazon

Adesso però sono spuntati dei nuovi rumor riguardanti la seconda versione dello smartwatch di Meta: a parlarne è il solito leaker Kuba Wojciechowski che, oltre a svelare qualche dettaglio sull'orologio, ha pubblicato anche alcune foto del dispositivo.

Partiamo dunque dal design, che non si discosta poi molto da quanto emerso lo scorso anno: lo smartwatch appare squadrato ma con bordi molto arrotondati, la fotocamera anteriore è posizionata in un notch a goccia e quella posteriore è invece posta al di sopra del sensore per il battito cardiaco. Sul lato, due pulsanti di grandezze diverse.

Lato hardware, il leaker parla di un non meglio precisato SoC Qualcomm, mentre per il sistema operativo sembra che Meta voglia optare per una versione modificata di Android e non per il collaudato Wear OS: il motivo è probabilmente legato alle funzionalità dello smartwatch, visto che quest'ultimo sarà pensato principalmente per la realtà virtuale.

Ricordiamo che l'orologio potrà essere staccato dalla base o dal cinturino in maniera molto rapida in modo tale da utilizzare le due fotocamere come input per gli occhiali VR o AR di Meta.

Stando alle fonti di Kuba Wojciechowski, Meta è intenzionata a produrre effettivamente questa seconda versione del proprio smartwatch su larga scala, ma al momento non è chiaro quando il dispositivo arriverà effettivamente sul mercato.

Tutte le news sulla tecnologia su Google News
Ci trovi con tutti gli aggiornamenti dal mondo della tecnologia
Seguici