La patente digitale in Italia: quando arriva e come funziona

Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca
La patente digitale in Italia: quando arriva e come funziona

Finalmente sembrano muoversi concretamente le procedure per l'arrivo della patente digitale in Italia. Nelle ultime ore sono emersi importanti dettagli in merito a quando arriverà la patente digitale e come funzionerà.

Dell'introduzione della patente digitale si parla ormai dallo scorso anno, abbiamo anche una guida dedicata. La patente digitale dovrebbe arrivare in Italia anche per allinearsi a una direttiva europea, la quale prevede appunto la digitalizzazione della patente di guida oltre ad altre misure per uniformare le norme che riguardano il rilascio e il ritiro della patente in tutti i paesi europei.

Ministro per l'Innovazione tecnologica e la transizione digitale, Vittorio Colao, annunciò che la patente digitale sarebbe stata disponibile all'interno di IT Wallet entro il 2023. Le tempistiche sono leggermente slittate, ma sembra che entro giugno 2024 la patente digitale arriverà ufficialmente in Italia.

L'accesso alla patente digitale avverrà attraverso l'app IO, la quale verrà aggiornata e potenziata soprattutto in termini di sicurezza per permettere un accesso e una gestione conforme alle normative della patente di guida.

Il funzionamento sarà abbastanza semplice: accedendo tramite autenticazione sicura all'app IO sarà possibile accedere a un QR code che reindirizzerà gli utenti ai dati fondamentali della patente di guida. Sarà quindi possibile accedere allo stato di validità, dati anagrafici e saldo dei punti. La patente digitale sarà riconosciuta in tutta Europa.

I vantaggi sono chiari: in questo modo verrà notevolmente ridotto il rischio di smarrimento, furto e falsificazione della patente di guida. Inoltre, sarà possibile averla praticamente sempre con sé. Al momento non tutte le procedura per la sua finalizzazione sono state completate, ad esempio si è in attesa della versione definitiva dei regolamenti e normative per certificare la patente digitale a livello europeo.

Ma non solo la digitalizzazione coinvolgerà la patente. Sempre in tema di direttive europee, la nuova patente digitale sarà soggetta al ritiro in tutti i paesi europei. La patente ritirata in uno stato membro per una grave infrazione, come eccesso di velocità significativo, guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di stupefacenti, guida senza patente, o infrazioni che causano morte o lesioni gravi, risulterà ritirata in tutta Europa.

Via: Alvolante
Mostra i commenti