I Pixel 8 non seguiranno la strada degli iPhone

Secondo fonti interne, i nuovi Pixel 8 manterranno il carrellino della SIM. Inoltre Pixel 8 Pro avrà la modalità Night Sight anche per i video
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
I Pixel 8 non seguiranno la strada degli iPhone

Nelle scorse settimane, tra le numerose anticipazioni che hanno riguardato i prossimi Pixel 8, ce n'è stata una piuttosto allarmante: la possibilità che Google imitasse Apple ed eliminasse dai suoi telefoni il carrellino della SIM per renderli compatibili solo con eSIM (ecco come attivare una eSIM su Android).

Ora, grazie a fonti interne, il sito 9to5Google è riuscito a ridimensionare questa notizia, confermando che i nuovi Pixel supporteranno sempre le SIM fisiche, oltre ad annunciare che Pixel 8 Pro offrirà la modalità Night Sight anche per i video. Andiamo ad approfondire queste notizie.

Serie Pixel 8: la SIM è salva

Come molti appassionati sapranno, l'anno scorso Apple aveva fatto scalpore eliminando il carrellino delle SIM dai suoi iPhone 14 venduti negli Stati Uniti, e uno dei rumor che circolano attorno agli iPhone 15 è che la novità quest'anno riguarderà perlomeno anche l'Europa. 

Questo ha dato uno slancio all'adozione delle eSIM da parte dei produttori di telefoni Android e soprattutto degli operatori, che non potranno certo permettersi di essere tagliati fuori da un mercato come quello degli utenti Apple, e diversi leaker avevano suggerito che anche Google avrebbe preso la stessa decisione per i suoi Pixel 8.

A quanto pare, stando alle fonti interne all'azienda contattate da 9to5Google, questa notizia è stata "notevolmente esagerata" e i prossimi Pixel manterranno il carrellino della SIM.

Night Sight per i video approda su Pixel 8 Pro

L'altra novità riguarda Pixel 8 Pro, che potrebbe supportare la modalità Night Sight anche per i video, seguendo una tendenza degli ultimi anni di Google di portare le nuove funzioni prima sulle foto e poi sui video grazie a potenze sempre maggiori del suo processore d'immagine.

Ricordiamo che Night Sight è la modalità della Google Camera che consente di scattare foto in condizioni di scarsa luminosità e negli ultimi anni i dispositivi Pixel hanno potuto migliorarne la resa grazie a nuovi sensori e soprattutto al chip Tensor proprietario.  

Quest'ultimo ha consentito a Google, grazie al suo ISP (processore d'immagine), di accelerare l'HDR+, permettendo la mappatura dei toni in tempo reale, e nei Pixel 6 le foto scattate con Night Sight sono state "più nitide e dettagliate" grazie a un sensore d'immagine più grande in grado di catturare più luce, oltre a un nuovo sistema di messa a fuoco automatica laser e ovviamente all'ISP del Tensor in grado di processare più velocemente nuovi algoritmi di rilevamento del movimento.

Sul Pixel 7, i tempi minimi di esposizione per Night Sight sono stati dimezzati grazie all'aggiornamento dell'HDR+ con il Bracketing e a nuove tecniche di machine learning. Questo ha permesso di migliorare la resa e ridurre le sfocature causare dal movimento, ma nei dispositivi del 2022 Google ha anche portato la modalità ritratto ai video con Cinematic Blur

Quest'anno, l'arrivo della modalità Night Sight nei video per i Pixel 8 Pro potrebbe essere una delle novità più importanti del dispositivo, in grado potenzialmente di cambiare i giochi della registrazione video.

Tutte le news sulla tecnologia su Google News
Ci trovi con tutti gli aggiornamenti dal mondo della tecnologia
Seguici