Questa app per iPhone è praticamente un lettore RSS per i video di YouTube, e ora è anche più completa

Play arriva alla versione 2.0: ora potete seguire i vostri canali YouTube preferiti e molto altro
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Questa app per iPhone è praticamente un lettore RSS per i video di YouTube, e ora è anche più completa

L'app YouTube consente di segnarsi i video per guardarli in seguito, ma non ci sono molte opzioni disponibili per organizzarli (se invece steste cercando un metodo per scaricare musica da YouTube abbiamo una guida apposita). Ecco che entra in gioco Play, un'app complementare di terze parti che vi permette di creare la vostra videoteca di YouTube come se fosse un lettore RSS e persino di accedere ai video direttamente dalla schermata iniziale del vostro iPhone, iPad o Mac (a proposito, sapete come scaricare video da YouTube?).

Lanciata l'anno scorso da Marcos Tanaka (che forse alcuni conosceranno per MusicHarbor), l'app è stata ora aggiornata alla versione 2.0, che aggiunge una serie di novità, tra cui la richiestissima possibilità di seguire i canali e organizzarli in cartelle (leggi anche: come disattivare e cancellare la cronologia di YouTube). 

Le principali novità di Play 2.0 sono il nuovo pulsante Channels (Canali), che consente non solo di aggiungere ed eliminare i propri canali preferiti, ma anche di gestire i video di questi canali.

Questo permette di avere a disposizione immediatamente i contenuti pubblicati dal proprio creatore preferito, oltre alla possibilità di salvare i video che si vogliono vedere ed eliminare il resto. 

Dopo aver aggiunto alcuni canali, si vedranno infatti i loro video più recenti elencati cronologicamente nella cartella dei canali, e da qui si può scorrere verso sinistra per aggiungere un video alla lista salvata o verso destra per eliminarlo.

Fonte: MacStories

Ma non solo. Ci sono anche dei filtri, accessibili dal menu a tre punti nei Canali, che consentono di filtrare i video per parole chiave nel titolo o nella descrizione, oppure nella frequenza con cui i nuovi video vengono aggiunti a un canale. Il filtro di frequenza, che si chiama "Slow feeds only", funziona in modo molto simile alla funzione omonima che potete trovare in alcuni lettori RSS, in quanto limita i video a quelli dei canali che pubblicano meno della media di tutti quelli che seguite negli ultimi 30 giorni.

Il che permette di evidenziarli rispetto agli altri.

Un'altra nuova funzionalità in arrivo con Play 2.0 è l'organizzazione delle cartelle, che si aggiunge ai tag già presenti. Entrambi possono essere combinati in modo da creare una cartella e organizzarla con i tag, per una migliore organizzazione della propria libreria. E per gli utenti Mac, l'app macOS ora ha un lettore video integrato.

Inoltre con Play 2.0 Tanaka ha anche cambiato il modello di sottoscrizione. Ora ci sono due versioni dell'app Play: Basic, che costa 2,99 euro una tantum e offre le funzionalità della versione originale, e Premium, che aggiunge le nuove funzionalità e costa 2,99 euro al mese.

Potete trovare Play sull'App Store, ed è compatibile per iPhone, iPad e Mac

Fonte: MacStories

Il canale degli sconti tech +50k
Tutti i migliori sconti e coupon per la tecnologia
Seguici