Da oggi è più facile messaggiare su WhatsApp coi Ray-Ban Stories

Da oggi è più facile messaggiare su WhatsApp coi Ray-Ban Stories
Antonio Lepore
Antonio Lepore

Vi ricordate dei Ray-Ban Stories? Si trattava di occhiali smart realizzati da Facebook e Ray-Ban, lanciati un anno fa e dotati di una fotocamera da 5 MP e di due microfoni in grado di registrare video da trasmettere ovviamente sui social.

Ebbene, pochi minuti fa Mark Zuckerberg ha annunciato un importante aggiornamento che doterà gli occhiali di ulteriori funzioni. Sul suo profilo Facebook, l'imprenditore ha ufficializzato che i possessori di Ray-Ban Stories potranno chiamare, ascoltare e addirittura inviare i messaggi con WhatsApp. Presto, invece, sarà possibile rispondere ai messaggi di WhatsApp o Messenger direttamente con i comandi vocali.

Si tratta di un update atteso dagli utenti, in qualche misura già anticipato dalle indiscrezioni emerse qualche mese fa, quando i ragazzi di WABetaInfo scovarono in una beta di WhatsApp delle linee di codice che sembravano suggerire proprio la possibilità di inviare i messaggi direttamente con i comandi vocali degli occhiali.

In attesa di capire come funzioneranno queste nuove opzioni, ricordiamo che i Ray-Ban Stories si controllano attraverso un apposito pulsante oppure con l'assistente vocale integrato. Inoltre, appena si scatta una foto o viene avviata una registrazione video, si accende un LED che avvertirà ai soggetti nell'inquadratura di essere ripresi.

I file, che vengono salvati negli occhiali, successivamente possono essere trasferiti su di un smartphone grazie all'app Facebook View, disponibile sia per Android che per iOS. Per chi fosse interessato all'acquisto dei Ray-Ban Stories, può comprarli direttamente sul sito ufficiale al prezzo di 329 euro (sono disponibili con diversi tipi di lente).

Mostra i commenti