Samsung vi manda un tecnico per spiegarvi come usare il vostro TV 8K, ovviamente a pagamento

Samsung vi manda un tecnico per spiegarvi come usare il vostro TV 8K, ovviamente a pagamento
Lorenzo Delli
Lorenzo Delli

Si chiama Training a casa ed è il nuovo servizio pensato da Samsung per sfruttare al meglio delle loro possibilità i televisori Neo QLED 8K e OLED dell'azienda. In soldoni, si tratta di una consulenza dedicata fornita da personale "altamente qualificato" (solitamente tecnici di centri assistenza Samsung) che permette all'utente che ne fa richiesta di imparare funzionalità e impostazioni ottimali per utilizzare i televisori in questione.

La sessione è prenotabile al momento dell'acquisto o anche in un secondo momento (è acquistabile direttamente sul sito Samsung), e si svolge in presenza a casa del cliente con il tecnico specializzato. Tra i parametri del televisore che il tecnico andrà a regolare ci sono impostazioni semplici, si fa per dire, come luminosità e contrasto, ma anche settaggi relativi al comparto audio e non solo, il tutto con un occhio di riguardo al posizionamento del dispositivo e alle esigenze del cliente.

Può a primo acchito sembrare una cosa inutile, soprattutto per chi ha dimestichezza con gli smart TV e per chi comunque si sente a suo agio con la tecnologia. In quanto possessore di un TV Samsung Neo QLED 8K però vi dirò che non è del tutto inutile come potrebbe sembrare. Le impostazioni relative alla qualità dell'immagine sono davvero molte, e il modello che possiedo, un QN800A del 2021, vanta varie modalità di immagine con tipologie di HDR diverse, una modalità Intelligente che modifica autonomamente alcune impostazioni per ottimizzare la visione a seconda del contenuto in riproduzione e tante altre opzioni che, se usate a dovere, possono davvero fare la differenza. Quindi avere un qualcuno di realmente esperto che ci guidi attraverso tutte le possibilità offerte dal software (e dall'hardware) non è poi così inutile, anzi.

Ci sono però un paio di problemi.

Se fate un utilizzo "variabile" del televisore, alternando servizi di streaming, Blu-ray, TV classica e videogiochi, è molto, molto probabile che siate costretti a variare ogni volta modalità di immagine dalle impostazioni rapide. Quindi sì, si può trovare un profilo d'uso ottimale, ma è altrettanto vero che il profilo d'uso dipende anche dal contenuto riprodotto. C'è poi il problema dell'HDR, che con alcuni servizi di streaming (Netflix in primis) continua a dare problemi con la riproduzione di certi contenuti. Il secondo problema è il costo del servizio in questione: si parla di un investimento di 99€. Di per sé spendere una cifra del genere una tantum per imparare come si regola un televisore e farne tesoro anche per i prossimi acquisti potrebbe avere il suo perché. Si parla però di televisori che hanno prezzi di listino davvero, davvero alti, anche sopra i 3.000€, e in molti potrebbero essere portati a pensare che dopo un investimento del genere il tecnico dovrebbe venire a prescindere a dare consigli sul settaggio.

Comunque, nel caso foste particolarmente curiosi e voleste magari dare una chance al servizio, come già accennato lo trovate direttamente sul Samsung Store. Potete prenotarlo anche dopo l'acquisto.

Mostra i commenti