Idea Samsung: portare il suo servizio TV Plus su altri marchi

Secondo alcune anticipazioni, TCL sarebbe interessata
Idea Samsung: portare il suo servizio TV Plus su altri marchi
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Samsung ha sempre avuto difficoltà a lanciare i propri servizi, ma Samsung TV Plus è un caso a parte. L'esplosione dei servizi di streaming (ecco i migliori) e la diffusione delle smart TV dell'azienda è stata una congiuntura vincente, e il gigante coreano si è trovato per le mani, quasi a sorpresa, una piattaforma incredibilmente popolare.

Lanciato nel 2015 negli Stati Uniti e approdato in Italia nel 2019, il servizio FAST (free, ad-supported streaming) che offre lo streaming gratuito è infatti cresciuto costantemente con sempre nuovi canali, e ora la casa di Seul sta pensando di esportarlo su altri marchi. 

Trova streaming

OFFERTE UNIEURO

Ma prima qualche numero. Samsung TV Plus trasmette in streaming un totale di 1800 canali in tutto il mondo e nel solo 2022 ha aggiunto 500 canali. In Italia sono più di 100 quelli ormai disponibili, e variano da euronews a Pluto TV, per andare incontro a ogni tipo di utente, e nel 2022 è stato annunciato agli azionisti di aver raggiunto 17,4 milioni di TV attive mensili nei soli Stati Uniti.

Una parte fondamentale della strategia di Samsung TV Plus sono i canali esclusivi, in cui la società ha investito milioni di dollari concedendo in licenza i contenuti dei principali studi.

Insomma una miniera d'oro, e una fonte interna ha dichiarato al sito Lowpass che Samsung vorrebbe portarlo anche su altre TV, e TCL sembra in prima fila. 

Secondo la fonte, negli scorsi mesi ci sono stati diversi contatti tra le due società, ma non è chiaro a che punto siano arrivati. Sia TCL che Samsung si sono rifiutate di commentare la notizia, mentre con gli altri produttori i colloqui "non sono approdati da nessuna parte". 

Sulle modalità di integrazione, è possibile che questo avvenga tramite Google TV. La piattaforma, che sta diventando estremamente popolare, sembra l'estensione ideale per il servizio, considerando anche il fatto che Samsung TV Plus ha un'app per dispositivi mobili (non tutti, ma solo una lista selezionata).

Purtroppo, è tutto ancora in una fase iniziale, quindi non si hanno tempistiche, ma è indubbio che i servizi FAST stiano avendo un successo incredibile, anche se questo è strettamente legato al livello di promozione che ricevono, come l'integrazione diretta nelle TV o la presenza di un pulsante personalizzato sul telecomando.

Mostra i commenti