Oltre 9 milioni di smartphone Android risultano infettati da malware prima del lancio

Antonio Lepore
Antonio Lepore
Oltre 9 milioni di smartphone Android risultano infettati da malware prima del lancio

È piuttosto preoccupante la notizia che proviene dai ricercatori di Trend Micro circa un malware che starebbe colpendo gli smartphone Android. In particolare, sembrerebbe che alcuni hacker, addirittura prima della spedizione dalle fabbriche, abbiano infettato milioni di dispositivi in tutto il mondo tramite un firmware dannoso. Tra i device colpiti, rientrerebbero quelli più economici nonché smartwatch, smart TV e altri dispositivi.

Entrando maggiormente nel vivo della notizia, sembrerebbe che i dispositivi colpiti sono realizzati da un produttore esterno: a causa di questo dettaglio, qualcuno è riuscito ad accedere alla catena di produzione e quindi inserire il codice dannoso prima del lancio degli smartphone. Secondo i ricercatori, questo fenomeno non è nemmeno recente, al punto che non è la prima volta in cui viene segnalato agli utenti. A questo proposito, pare che la criticità risalga ad alcuni anni fa, ovvero quando il prezzo dei firmware è diminuito sempre di più a causa della concorrenza, al punto da costringere alcune aziende ad abbassare i costi oltre ai livelli minimi.

 

Per quanto riguarda l'obiettivo del malware protagonista, è semplicemente quello di sottrarre informazioni nonché di guadagnare denaro tramite i dati raccolti. In pratica, il firmware danneggiato trasforma i dispositivi in proxy, che vengono utilizzati per vendere SMS, per assumere il controllo dei vari social media e, infine, per monetizzare tramite pubblicità. I device infettati sarebbero almeno 9 milioni, tra cui la maggior parte venduti in Asia ed Europa Orientale. I produttori coinvolti, invece, sarebbero almeno 40.

Su WhatsApp le breaking news tech!
Solo il meglio della tecnologia
Seguici