L'attesa è finita: Sonos ha svelato le sue prime cuffie

Giuseppe Tripodi
Giuseppe Tripodi Tech Master
L'attesa è finita: Sonos ha svelato le sue prime cuffie

Sonos è una di quelle aziende che quando si muove, si fa sentire: produce alcuni tra i migliori speaker wireless e migliori soundbar disponibili sul mercato e ha una fanbase davvero affezionata che, ormai da anni, si chiedeva quando sarebbero arrivate le prime cuffie di Sonos. Quel momento è arrivato: l'azienda ha appena svelato le Sonos Ace, le prime cuffie a cancellazione del rumore a marchio Sonos, che abbiamo avuto modo di toccare in anteprima in un evento di presentazione a Parigi.

È un prodotto decisamente premium che farà felici tutti gli utenti affezionati all'azienda, e che probabilmente si ritaglierà facilmente un posto tra le migliori cuffie Bluetooth: anche se è presto per una recensione completa, parliamo di un prodotto con suono e cancellazione del rumore da primi della classe, oltre che design ricercato e tante piccole accortezze tipiche di Sonos.

Da un punto di vista estetico, le Sonos Ace hanno linee essenziali, con qualche piccola chicca che mescola estetica e funzionalità: ad esempio, l'archetto ha gli angoli "tagliati" per indicare istintivamente fronte e retro, mentre l'interno del padiglione destro è di colore diverso per riconoscere istantaneamente cuffia destra e sinistra.

Tutti i dettagli metallici a vista (incluso il piccolo slider per la regolazione del volume) sono fatti di acciaio inossidabile, l'archetto è imbottito di due diversi tipi di spugna (uno più morbido, l'altro più duro) per distribuire meglio il peso delle cuffie sulla testa e i cuscinetti dei padiglioni, rivestiti in pelle vegana, si attaccano magneticamente e possono essere rimossi con facilità. Questo permette di sostituire i cuscinetti in caso di usura, ma anche di lavare la griglia che copre il driver, che potrebbe sporcarsi col tempo.

Caratteristiche tecniche e funzioni

Le Sonos Ace hanno driver dinamici da 40 mm, otto microfoni beamforming e Bluetooth 5.4, con supporto ai codec SBC, AAC e aptX Adaptive

Supportano la riproduzione di audio lossless, che può essere ascoltato su dispositivi Android grazie al codec aptX Adaptive (parte di Snapdragon Sound) e su iOS tramite connessione via cavo (in confezione, troviamo un cavo USB-C/USB-C e un  cavo USB-C/jack audio).

Inoltre, le cuffie supportano ovviamente l'audio spaziale (sia Dolby Atmos che Sony 360 Reality Audio) da Apple Music, Amazon Music, Tidal e Deezer: vale la pena ricordare che Sonos è una delle aziende che sta spingendo di più su questa tecnologia, che ha portato anche sul suo ultimo speaker Era 300.

Anche se non ci sono specifiche tecniche in merito, per i sistemi di cancellazione attiva del rumore (ANC) e la modalità Aware Sonos promette performance da top di gamma.

Interessante la scelta di Sonos di non adottare controlli touch, ma solo pulsanti fisici: sul padiglione sinistro troviamo il tasto per accensione/pairing Bluetooth, mentre sul padiglione destro c'è il pulsante per commutare le modalità ANC/Aware e il tasto multifunzione (Play/Pausa e cambio traccia) che funziona anche come slider per controllare il volume. Non mancano i sensori di prossimità, che mandano automaticamente in pausa la musica quando rimuoviamo le cuffie e la fanno ripartire quando le indossiamo.

La batteria da 1060 mAh promette un'autonomia di 30 ore con ANC attivo, con ricarica rapida che permette 3 ore di ascolto con soli 3 minuti di carica.

Integrazione con soundbar Sonos

Una funzione molto interessante delle Sonos Ace è l'integrazione con le soundbar Sonos: è infatti possibile abbinare le cuffie alla propria soundbar e, durante la visione di un film, passare rapidamente ad ascoltare l'audio in cuffia, semplicemente tenendo premuto il tasto multifunzione.

L'idea alla base di questa funzione è che, guardando un film o una serie, capita spesso di voler ascoltare l'audio in cuffia (magari per non disturbare qualcun altro in casa), ma l'accoppiamento Bluetooth alla TV è sempre macchinoso e, solitamente, l'ascolto in cuffia non rende bene in termini di spazialità del suono.

Per questo, Sonos ha sviluppato un sistema che permette di fruire al meglio del suono cinematografico (ad esempio per i contenuti in Dolby Atmos) anche in cuffia, con l'obiettivo di simulare l'ascolto da un sistema Home Theater.

L'elaborazione del suono avviene all'interno della soundbar che, se necessario, converte il segnale audio per simulare un impianto 7.1.4 e trasmetterlo alle cuffie in forma di audio binaurale.

Inoltre, con un aggiornamento che arriverà nel corso dell'anno, Sonos abiliterà la funzione TrueCinema: si tratta di una tecnologia che, esattamente come TruePlay per gli speaker, mappa la rifrazione del suono nella stanza in cui ci si trova. L'obiettivo è quello di restituire non solo un audio dalla buona spazialità, ma anche un'esperienza d'ascolto che sia verosimile nel contesto in cui ci si trova, studiando come si sposterebbero le onde sonore nel salotto di casa se emesse da un impianto 7.1.4.

Al lancio, questo tipo di integrazione sarà compatibile solo con Sonos Arc e solo con iOS, ma nel corso dell'anno arriverà il supporto anche ad Android e ad altre soundbar (Sonos Ray, Sonos Beam Gen 1 e Sonos Beam Gen 2).

Uscita e prezzo

Le cuffie Sonos Ace saranno disponibili nelle colorazioni nero e bianco a partire dal 5 giugno, al prezzo di 499€.

Tips, tricks e news!
Tutto il meglio della tecnologia in video brevi!
Seguici